Incendio sui Monti Pisani, la Regione Toscana illustra l’area in cui sarà vietata la caccia

Per la prima volta si è deciso di allargare il provvedimento anche ai boschi vicini, quelli non colpiti direttamente dal rogo.

0
Incendio sui Monti Pisani

Incendio sui Monti PisaniLa Regione Toscana ha diffuso il comunicato stampa per chiarire quale area sarà preclusa alla caccia sui Monti Pisani dopo il terribile incendio doloso che si è sviluppato nei giorni scorsi. I boschi colpiti dal rogo saranno vietati ai cacciatori e il provvedimento riguarderà per la prima volta anche quelli vicini, per la precisione le zone in cui il fuoco non è arrivato. Come ha spiegato il governatore Enrico Rossi, si tratta di una misura utile a salvaguardare la fauna che si è rifugiata in boschi più sicuri.

Il divieto di esercitare l’attività venatoria durerà fino al prossimo 31 gennaio, dunque fino al termine della stagione 2018-2019. Un’unica deroga si può leggere in questo comunicato, vale a dire il prelievo degli ungulati che è ancora autorizzato nella fascia protetta. L’assessore regionale all’Agricoltura, Marco Remaschi, ha spiegato tutti i dettagli del provvedimento.

Il territorio maggiormente colpito è quello del comune di Calci, oltre a Vicopisano, Buti e Cascina. Due numeri aiutano a capire la portata dell’evento: l’anno scorso in tutta la Toscana sono bruciati 2200 ettari di bosco, il rogo di questi giorni da solo ha interessato un’area, rilevata con i sistemi satellitari, di 1388. Secondo quanto riferito dall’assessore stesso è stato un impatto “straordinariamente importante”.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here