Il Parlamento Europeo riconosce il ruolo della caccia sostenibile e dei trofei

Il presidente dell'Integruppo Biodiversità, Caccia e Ruralità ha confermato l'importanza dell'attività come strumento efficace di conservazione.

0

 Caccia sostenibileI membri del Parlamento Europeo si sono espressi sulla proposta dell’UE relativa alle linee guida internazionali per quel che riguarda il commercio e la tracciabilità dei trofei di caccia. Inoltre, hanno respinto un’altra richiesta che proponeva di vietare la caccia ai cosiddetti “selvatici da trofeo” e la vendita dei relativi trofei. Dal 24 settembre al 5 ottobre prossimi ci sarà l’importante conferenza internazionale sul commercio mondiale di specie selvatiche a Johannesburg, in Sudafrica.

Gli stessi membri hanno quindi voluto rassicurare sulla caccia ai selvatici da trofeo, ricordando come sia già controllata a sufficienza per quel che concerne la sostenibilità e la legalità. Tra l’altro, la stessa caccia ai trofei è stata ritenuta sostenibile e gestita in maniera idonea, oltre che uno strumento efficace di conservazione per sostenere le comunità rurali e generare profitti da investire per la conservazione stessa.

Karl-Heinz Florenz, numero uno dell’Intergruppo Biodivdersità, Caccia e Ruralità ha anche sottolineato come questa attività venatoria sia stata messa al sicuro, facendo ovviamente riferimento alla caccia sostenibile e legale. FACE (Federation of Associations for Hunting and Conservation of the European Union) ha ringraziato Florenz a nome della comunità dei cacciatori e dei conservazionisti. Il testo della risoluzione verrà ora sottoposto a votazione, prevista per il prossimo mese di settembre.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here