Progetto Cesena, Federcaccia Bergamo lancia un appello ai migratoristi

Lo scorso 23 dicembre è stato abbattuto un esemplare, ma il cacciatore non ha lasciato alcun recapito e deve restituire il GPS.

0
Progetto Cesena

Progetto CesenaLa Federcaccia provinciale di Bergamo ha lanciato un appello importante. Lo scorso 23 dicembre è stata abbattuta una cesena dotata di GPS a Zogno, località che si trova nella bassa Valle Brembana. Il cacciatore responsabile ha avvisato subito dopo l’Università come previsto dal protocollo in questo caso, ma non ha lasciato alcun recapito per essere rintracciato.

Per questo motivo l’associazione venatoria ha chiesto a chiunque avesse avuto notizia della cosa di contattare questa persona, la quale deve restituire il GPS stesso alla Stazione Ornitologica della Passata di Zogno. Il dispositivo verrebbe così rimesso eventualmente a punto e usato un’altra volta. Il “Progetto Cesena” è entrato nel suo secondo anno di vita. Si tratta di uno studio unico in tutto il continente europeo, condotto per la precisione dall’Università degli Studi di Milano e finanziato da Federcaccia Lombardia.

L’obiettivo è quello di capire meglio la migrazione delle cesene che arrivano in Lombardia, i loro movimenti nel periodo invernale, la ripartenza per i luoghi di nidificazione e la scoperta delle aree di provenienza. Lo scorso anno i risultati sono stati soddisfacenti ed è stata tracciata la migrazione primaverile di 4 cesene (lungo un percorso di oltre 2mila chilometri dalla Lombardia fino a Russia e Finlandia).

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here