Pubblicata nel Bollettino Ufficiale la legge sulla caccia del Friuli Venezia Giulia

Il testo contiene una serie di disposizioni sulla lavorazione della selvaggina, le specie cacciabili e la programmazione faunistica.

0
Cacciatori marchigiani

Legge sulla caccia del FriuliNel Bollettino Ufficiale Regionale del Friuli Venezia Giulia è stato pubblicato proprio oggi il testo della nuova legge sulla caccia. Si tratta della normativa sull’attività venatoria (ex ddl 220) che entrerà in vigore nel corso della giornata di domani, giovedì 27 luglio 2017. Oltre alle disposizioni in materia di risorse agricole e quelle forestali, nella legge è il titolo IV a occuparsi delle disposizioni in materia di caccia.

In particolare, si parla dei contributi per la realizzazione di centri di lavorazione della selvaggina: le carni dei selvatici abbattuti durante le battute di caccia devono essere lavorate nel rispetto delle norme igienico-sanitarie. In ogni area del territorio regionale sarà dunque presente uno di questi centri. Un contributo straordinario, poi, riguarderà il centro di lavorazione nell’area Canal del Ferro-Val Canale.

Il secondo capo del titolo IV si occupa invece delle modifiche relative alle specie cacciabili e ai periodi di attività venatoria, utili a uniformare la normativa regionale a quella statale e a chiarire alcuni aspetti sulla zona faunistica delle Alpi. Il Capo III, infine, ha modificato alcune disposizioni della Legge Regionale 6 del 2008, vale a dire la programmazione faunistica e per la caccia, senza dimenticare il Capo IV che ha a che fare con allevamenti di selvaggina e tassidermia.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here