Le Marche approvano il disciplinare della caccia al cinghiale in forma collettiva

Si tratta delle regole che dovranno seguire i cacciatori per quel che riguarda la girata e la braccata.

0
Cacciatori sanmarinesi

Caccia al cinghiale in forma collettivaNel corso della mattinata di ieri, giovedì 13 ottobre 2016, la giunta regionale delle Marche ha approvato in via definitiva il disciplinare che regolerà la caccia in braccata e in girata del cinghiale per quel che riguarda la stagione venatoria 2016-2017 (il calendario marchigiano è stato spesso definito uno dei migliori d’Italia). Come ha spiegato l’assessore alla Caccia, Moreno Pieroni, si è concluso in questa maniera il percorso per ottenere l’autorizzazione e che consentirà agli Ambiti Territoriali di Caccia di organizzare questo prelievo in forma collettiva in tutto il territorio regionale.

La partenza ufficiale è sempre più vicina, visto che si sta parlando di domenica 16 ottobre 2016. Si comincerà con gli ATC di Fermo e di Ascoli Piceno, poi la settimana successiva (domenica 23 ottobre) sarà la volta degli Ambiti Macerata 1 e Macerata 2. Il 2 novembre, infine, è la data fissata in calendario per gli Ambiti di Ancona e di Pesaro-Urbino.

Va ricordato che in questa regione c’è già la caccia di selezione al cinghiale, attiva dalla scorsa primavera. Dunque, la caccia in forma collettiva è uno strumento in più per garantire una gestione efficace e migliore dell’ungulato in tutto il territorio delle Marche.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here