A Rimini l’esordio nazionale del settore giovanile della FITAV

Le pedane romagnole hanno ospitato le categorie Junior, Allievi, Giovani Speranze ed Esordienti, impegnati nelle specialità Fossa Olimpica, Skeet e Double Trap.

0
Tiro a volo

Settore giovanile della FITAVI giovani continuano ad essere protagonisti indiscussi degli eventi FITAV: dopo le due iniziative promosse dalla federazione, nel fine settimana appena concluso c’è stato l’esordio nazionale del settore giovanile nel Campionato Invernale Individuale e a Squadre, evento organizzato dal TAV Rimini. Le pedane romagnole hanno ospitato 202 tiratori che provenivano da 16 diverse regioni e che si sono affrontati per la conquista del titolo di Campione d’Inverno Individuale e a Squadre nelle specialità Fossa Olimpica, Skeet e Double Trap. Un ottimo successo è stato registrato dalla Fossa Olimpica, visto che gli atleti in gara sono stati 120: l’importante titolo regionale degli Junior Maschili è andato al friulano Alberto Belluzzo, il quale ha faticato non poco per avere la meglio sul veneto Michael Caregnato e Andrea Trabucco (soltanto al termine di spareggi molto avvincenti).

Stessa incertezza c’è stata nelle Junior Femminili, con la campana Antonia Ricciardi e la pugliese Maria Lucia Palmitessa appaiate a quota 45/50: la Ricciardi è risultata prima agli spareggi, mentre la terza piazza del podio è andata a un’altra campana, Erica Sessa, ancora una volta al termine di uno spareggio decisivo. Per quel che riguarda gli Allievi, al contrario, il dominio indiscusso è stato quello del calabrese Stefano Settimio Marino (46/50), il cui oro non ha lasciato scampo all’emiliano Piero Simoni e all’abruzzese Lorenzo Morale.

Tra le Allieve, la prova più convincente ha visto come protagonista l’emiliana Gaia Ragazzini, capace di superare la concorrenza della lombarda Alessandra Della Valle e Chiara Di Pasquale. Un 43/50 ha garantito l’oro all’emiliano Fabio Beccari nella categoria Giovani Speranze, seguito da un altro emiliano, Alex Mazzoni, e dal lombardo Alessandro Paterlini. Il Campionato Invernale a Squadra ha sancito la vittoria dell’Emilia Romagna (266/300): l’argento è andato alla Lombardia (247/300), mentre il Veneto ha ottenuto la medaglia di bronzo (240/300). Guardando i risultati dello Skeet, ci si accorge del primato invernale del romano Edoardo Aloia nella categoria Junior Maschili, mentre nella classifica a squadre il primo posto è stato quello del Lazio (133/150), seguito dalla Campania (110/150).

Gli ultimi cenni li merita la specialità Double Trap. La categoria Junior ha visto primeggiare il toscano Jacopo Duprè De Foresta (55/60): il miglior Allievo è stato al contrario il lombardo Pietro Martinelli (uno splendido 48/50), senza dimenticare il miglio esordiente di questi Campionati Invernali, vale a dire il veneto Marco Carli. La classifica a squadre ha fatto registrare un dominio importante del Veneto (146/180), con il secondo posto della Puglia piuttosto distante (129/180). I tiratori del futuro si sono dunque mostrati all’altezza di un appuntamento prestigioso e atteso.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here