Sequestrati 40 chili di carne di cinghiale e pelli sotto sale in provincia di Novara

Il blitz dei Carabinieri Forestali e del personale della Asl è avvenuto in un'azienda agricola di Gattico: denunciato il proprietario.

0
Cacciatori Lombardi

Carne di cinghialeI Carabinieri Forestali sono intervenuti in un’azienda agricola di Gattico, in provincia di Novara, per sequestrare 40 chili di carne di cinghiale congelata e quattro pelli dello stesso ungulato che erano conservate sotto sale. Il blitz è stato effettuato insieme al personale della Asl locale. I militari dovevano accertare le condizioni dell’allevamento e il rispetto delle norme sulla tracciabilità e salubrità alimentari.

Il quantitativo di carne ha insospettito le forze dell’ordine in merito alla destinazione commerciale. In aggiunta, il titolare dell’azienda agricola non ha dimostrato la provenienza lecita del prodotto. Si tratta di un italiano che è stato denunciato a piede libero con l’accusa di detenzione a scopo commerciale di fauna selvatica in violazione della normativa sulla caccia.

Tra l’altro, nell’azienda era stato allestito persino un punto vendita: la Asl ha sequestrato 16 salami, due pancette e tre contenitori con salami sotto grasso, a causa del pessimo stato di conservazione (presenza di muffe). Da qualche settimana a questa parte si parla con sempre maggiore insistenza della creazione di filiere sicure della selvaggina in tante regioni italiane.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here