UNCZA, due premi per tesi di laurea su fauna selvatica e caccia alpina

Una commissione formata dal presidente dell'Unione e diversi esperti giudicherà i lavori e si pronuncerà a maggioranza.

0

UNCZAL’UNCZA (Unione Nazionale Cacciatori Zona Alpi) ha pubblicato un bando molto interessante per assegnare due premi ad altrettante tesi di laurea. L’argomento dei lavori universitari dovrà riguardare la biologia, l’etologia e la gestione della fauna selvatica alpina, oltre a comprendere i temi legati alla storia e all’evoluzione dell’attività venatoria per quel che concerne l’arco alpino del nostro paese. La partecipazione al concorso è aperta a tutti gli studenti che si sono laureati e concluderanno il loro percorso nell’anno 2016. Inoltre, i due vincitori riceveranno un premio di mille euro a testa.

Tutti gli elaborati verranno valutati da una commissione giudicatrice che sarà composta dal presidente dell’UNCZA, un rappresentante dell’ISPRA, un rappresentante della Fondazione Mach, due esperti nell’ambito della fauna selvatica che saranno nominati dal Consiglio Nazionale UNCZA e un esperto di storia della caccia alpina nominato dallo stesso Consiglio.

La Commissione proporrà i suoi vincitori e assumerà le decisioni a maggioranza dei componenti: in caso di parità, avrà più valore il voto del presidente dell’Unione. Non mancherà neanche una apposita cerimonia per consegnare i premi agli studenti scelti. Le copie delle tesi di laurea presentate dagli universitari verranno trattenute negli archivi dell’UNCZA, la quale potrà anche provvedere alla loro pubblicazione, in tutto oppure in parte.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here