World Wetland Day 2014: Giornata Mondiale delle Zone Umide 2014

0

Wetland Italia - Associazione Conservazione Zone UmideWorld Wetland Day 2014: Giornata Mondiale delle Zone Umide 2014, “Zone Umide ed Agricoltura partner nella crescita”; i due “mondi” si integrano tra loro e possono coesistere, produrre reddito e combattere la povertà.

Le associazioni WETLAND ITALIA, SATA ONLUS “Sorveglianza Ambientale e Tutela Animali e TRENTALBERI, sono concretamente attive per tutelare, salvaguardare e ripristinare territori ed ambienti naturali, attraverso azioni dirette (affitto di terreni agricoli dismessi e ripristino di zone umide) ed indirette (sensibilizzazione opinione pubblica). La Giornata Mondiale delle zone Umide nacque per ricordare la firma della Convenzione di Ramsar, con la quali gli stati membri assunsero l’impegno di tutelare le zone umide quali elementi indispensabili dell’ambiente naturale e dell’economia agro silvo pastorale. Festeggiano l’evento con una giornata dedicata alla fotografia naturalistica che si terrà nella Palude del Torraccio il 21 marzo 2014 presso Montanlto di Castro Marina (VT).

La Convenzione delle Zone Umide, chiamata di Ramsar è un importante trattato internazionale, che fornisce un quadro per le azioni nazionali e di cooperazione internazionale, per la conservazione ed il sapiente uso delle risorse idriche e delle zone umide. Le organizzazioni governative ed internazionali, gli istituti non governativi, le comunità, gruppi di cittadini in occasione di questo importante evento, hanno colto l’opportunità per diffondere azioni di sensibilizzazione della opinione pubblica, sulla importanza e sul valore delle zone umide e dei benefici che questo mondo produce sugli ecosistemi naturali, sulle biodiversità e sulla collettività degli individui.

Il tema della Giornata Mondiale delle Zone Umide 2014 è Wetland ed Agricoltura, due situazioni che si integrano tra loro e costituiscono due mondi che possono coesiste, produrre reddito e combattere la povertà, lo slogan per l’evento del 2014 è “Zone Umide ed Agricoltura partner nella crescita”. Wetland Italia, Sata-onlus e Associazione Trentalberi onlus, con il parere tecnico agronomico della società Lametum Srl di Roma, sono realtà sensibili ed attive, per tutelare, salvaguardare e ripristinare territori ed ambienti naturali. In occasione di questo importante evento, proprio per ricordare la firma della Convenzione di Ramsar, hanno assunto l’impegno di diffondere il messaggio sull’importanza delle Zone Umide per la vita degli ecosistemi naturali e tutela delle biodiversità.

Trascurare le Zone Umide, nonché i mezzi sostenibili per la gestione ed il controllo delle acque, oltre a creare perdita di biodiversità, pregiudica la protezione delle coste e prevenzione delle calamità naturali, fattori che incidono sui cambiamenti climatici. Le Zone Umide svolgono un ruolo fondamentale come bacini di raccolta delle acque meteoriche ed alluvionali.

Situazioni che producono povertà tra le genti e le imprese, che subiscono gli effetti distruttivi e negativi delle inondazioni, straripamenti di fiumi, e per la cattiva gestione delle amministrazioni locali sul territorio. L’importanza di questi ambienti e la sensibilizzazione per la loro tutela e salvaguardia non devono rimanere parole sterili, ma l’uso sostenibile di questi territori, incide direttamente ed in modo esponenziale sulle capacità delle popolazioni di trarre sostentamento e produrre reddito, anche e soprattutto per le comunità rurali.

Le Zone Umide e l’Agricoltura sono delle risorse importantissime, con potenzialità enormi, che la politica e la cattiva gestione non possono e non devono trascurare. Il messaggio: Le Zone Umide ed Agricolture due realtà che sapientemente gestite, possono coesiste, produrre reddito e combattere la povertà. Il Nostro Network proprio per ricordare l’evento e l’importanza delle Zone Umide, il 21.03.2014 ha organizzato La Giornata della Fotografia Naturalistica, presso la Palude del Torraccio di Montalto di Castro Marina (VT).

Wetland Italia

Sata-onlus

Associazione Trentalberi onlus

( 10 febbraio 2014 )

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here