A Foggia un corso di formazione per selecacciatori abilitati al prelievo degli ungulati

Si tratta della selezione del prelievo venatorio delle seguenti specie: Cinghiale, Daino, Capriolo, Muflone e Cervo.

0
Prelievo degli ungulati

Prelievo degli ungulatiIl Commissario Straordinario dell’A.T.C. Ambito Territoriale di Caccia della Provincia di Foggia, nella persona di Domenico Guerra, con delibera n. 10 del 15 aprile 2019 ha reso pubblico il bando per l’abilitazione di Selecacciatore per la gestione degli ungulati. Il Corso è stato favorevolmente accolto dalle associazioni venatorie e ambientaliste della Provincia di Foggia, rafforzato dall’autorizzazione e nel rispetto delle Linee guida dall’Istituto Superiore per la Protezione Ambientale (ISPRA) e con l’autorizzazione della Regione Puglia.

Il Corso è stato organizzato dal Responsabile di Posizione organizzativa Rag. Giuseppe Veneziani, articolato in quattro fine settimana per 92 ore complessive per la gestione e la selezione del prelievo venatorio delle seguenti specie: Cinghiale, Daino, Capriolo, Muflone e Cervo. Il Responsabile P.O. Rag. Giuseppe Veneziani afferma che il selecacciatore: è un cacciatore “speciale” con titoli e autorizzazioni “speciali”, che consentono di dare un prezioso contributo al mantenimento dell’ecosistema. Al Corso hanno partecipato 64 cacciatori provenienti dalla Provincia di Foggia, Bari e BAT, di cui hanno conseguito l’abilitazione 59 cacciatori all’esame finale svolto il 9 maggio.

Le materie del Corso sono state: Riconoscimento in natura delle classi di sesso e di età, segni di presenza, habitat, alimentazione, interazione con le attività economiche, competitori e predatori Comportamento sociale, ciclo biologico annuale, biologia riproduttiva e dinamica di popolazione, determinazione della struttura e della consistenza delle popolazioni, tipologie e metodi di censimento dell’età dei soggetti abbattuti, stima dell’età dall’analisi delle mandibole. L’Ambito Territoriale di Caccia della Provincia di Foggia, con il conseguimento dell’abilitazione dei selecacciatori potrà iniziare a dare un aiuto a tutti quei agricoltori che hanno problemi con gli ungulati nelle loro proprietà, creando vari danni alle colture agricole.

5/5 (7)

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here