A Marradi (FI) un corso per il prelievo di volpi, storni, nutrie e corvidi

L'elenco delle specie di queste quattro lezioni in programma a maggio comprende i columbidi, i conigli selvatici, i cinghiali e le minilepri.

0
Prelievo dello storno

MarradiLa Confederazione dei Cacciatori Toscani ha organizzato per il prossimo mese di maggio un corso nel Fiorentino per apprendere maggiori informazioni possibili su diverse specie oggetto di prelievo. Come è noto la CCT comprende la Federcaccia, ANUUMigratoristi, Associazione Regionale Cacciatori Toscani ed Ente Produttori Selvaggina. Insieme al CEDAF e alla sezione provinciale di Firenze della FIDC, le lezioni riguarderanno l’articolo 37 e i seguenti animali: si sta parlando di cinghiali, corvidi, columbidi, conigli selvatici, minilepri, storni, nutrie e volpi.

Le lezioni teoriche saranno quattro, oltre alle fondamentale prova pratica di esame, tutte presso la sede di Marradi (appunto in provincia di Firenze) della stessa Federcaccia. Si comincerà sabato 4 maggio 2019 con le norme generali e i principali aspetti delle varie specie, in particolare la normativa di riferimento. Poi l’11 maggio sarà la volta della morfologia, distribuzione e status degli animali in Italia, dunque il loro ecosistema e i piani di controllo.

Si proseguirà il 18 maggio con i metodi per la stima quantitativa delle popolazioni e le norme di sicurezza. Infine, il 25 maggio il corso si concluderà parlando di censimenti, metodi di controllo diretto, organizzazioni del prelievo, balistica, armi e munizioni. Il costo complessivo sarà pari a 70 euro per tutti coloro che sono soci della CCT, la sede si trova a Via Castelnaudary 51.

4/5 (9)

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here