Accolto il ricorso animalista, caccia vietata anche nell’Isola di Pantelleria

Il provvedimento è stato preso dopo che a novembre l'attività venatoria era stata sospesa a Marettimo e Salina.

1
Coniglio

Caccia vietata Due giorni fa, giovedì 21 dicembre 2017, il Tribunale Amministrativo Regionale di Palermo ha deciso di accogliere le richieste di tre associazioni animaliste e ambientaliste. Si tratta di Legambiente, LIPU (Lega Italiana Protezione Uccelli) e WWF, le quali hanno preteso la sospensione del decreto assessoriale dello scorso 19 settembre, quello che aveva autorizzato la caccia all’interno dell’Isola di Pantelleria.

Il ricorso è stato presentato sottolineando la violazione del piano faunistico venatorio regionale e del parere dell’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (IPSRA) in merito al calendario venatorio siciliano. Il decreto dell’Assessore all’Agricoltura, Antonello Cracolici, prevedeva il prelievo del coniglio selvatico e di alcuni volatili. Lo stesso provvedimento era stato adottato dai giudici amministrativi per bloccare la caccia in altre due isole siciliane, vale a dire Marettimo e Salina.

Secondo quanto affermato dalle associazioni ricorrenti, in questo modo è stata ripristinata la tutela della fauna locale. Il ricorso al Tribunale ha riguardato, tra l’altro, l’attività venatoria nel territorio delle Eolie e nelle isole minori delle Egadi. Una delle misure previste dalla Regione Sicilia tre mesi fa è stata quella di non consentire l’uso di munizioni a pallini di piombo nelle zone umide come laghi, stagni, paludi e acquitrini.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

1 COMMENTO

  1. […] Il ricorso è stato presentato sottolineando la violazione del piano faunistico venatorio regionale e del parere dell’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (IPSRA) in merito al calendario venatorio siciliano. Il decreto dell’Assessore all’Agricoltura, Antonello Cracolici, prevedeva il prelievo del… [leggi su cacciapassione.com] […]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here