AQUILA ANATRAIA MAGGIORE – Aquila Anatraia Maggiore, Foto e Habitat Aquita Anatraia Maggiore

0

AQUILA ANATRAIA MAGGIORE

 

AQUILA ANATRAIA MAGGIORE

Inquadramento  sistematico

AQUILA ANATRAIA MAGGIORE

Ordine
Falconiformi
Famiglia
Accipitridi
Genere
Aquila

 AQUILA ANATRAIA MAGGIORE AQUILA ANATRAIA MAGGIORE – Distribuzione

L’Aquila anatraia maggiore è una specie migratrice, che nidifica nella cinta boreale euroasiatica tra l’Europa centro-orientale e le coste della Manciuria. L’areale di svernamento dell’Aquila anatraia maggiore si estende nell’Africa settentrionale e orientale, Medio Oriente e Asia meridionale. Di importanza marginale sono le zone di svernamento dell’Europa meridionale (Penisola Iberica, Francia, Italia, Grecia e Balcani), che ospitano più o meno regolarmente un numero modesto di individui. La migrazione post-riproduttiva verso i quartieri di svernamento dell’Aquila anatraia maggiore si svolge tra ottobre e novembre, mentre quella pre-riproduttiva verso i quartieri di nidificazione ha luogo tra marzo e aprile.

In Italia l’aquila anatraia maggiore è migratrice e svernante regolare. Nel nostro Paese è più spesso presente con soggetti giovani o immaturi da ottobre a dicembre in gran parte della costa settentrionale dell’alto Adriatico e nella Pianura Padana.

 AQUILA ANATRAIA MAGGIORE AQUILA ANATRAIA MAGGIORE – Dove vive

L’Aquila anatraia maggiore frequenta le pianure e le colline ricche di boschi umidi, non eccessivamente fitti e spesso in vicinanza di grandi laghi e fiumi. Anche nelle aree di svernamento rimane legata alle zone umide (laghi, grandi fiumi, lagune).

 AQUILA ANATRAIA MAGGIORE AQUILA ANATRAIA MAGGIORE – Alimentazione

L’Aquila anatraia maggiore si ciba di Uccelli acquatici (folaghe e anatre), Roditori di piccole e medie dimensioni, Rettili, Anfibi e Insetti; occasionalmente si nutre anche di carogne.

 AQUILA ANATRAIA MAGGIORE AQUILA ANATRAIA MAGGIORE – Comportamento

L’Aquila anatraia maggiore conduce vita solitaria o gregaria nei diversi periodi dell’anno e durante la migrazione autunnale si riunisce in gruppi di pochi individui a volte con altre specie del genere Aquila. L’Aquila anatraia maggiore è monogama e mantiene il legame di coppia per tutta la stagione riproduttiva. Ha un volo simile a quello dell’Aquila reale, con battiti alari di solito poco profondi e veloci. Caccia sia in volo che da appostamento.

 AQUILA ANATRAIA MAGGIORE AQUILA ANATRAIA MAGGIORE – Riproduzione

Periodo riproduttivo dell’Aquila anatraia maggiore: depone le uova tra aprile e maggio; una covata l’anno. Nido: di stecchi rozzamente disposti e tappezzato con erbe e foglie di conifere sugli alberi a 8-12 metri di altezza. Uova: in genere 1-2. Cova: circa 6 settimane. L’incubazione è effettuata dalla femmina. Cure parentali: i pulcini sono nidicoli e s’involano dopo 6-7 settimane.

 AQUILA ANATRAIA MAGGIORE AQUILA ANATRAIA MAGGIORE – Status e conservazione

La specie dell’aquila anatraia maggiore in Europa è ritenuta in pericolo e a rischio di estinzione. Le cause principali all’origine del declino delle popolazioni di questo rapace sono le modificazioni ambientali dovute alla bonifica nelle aree di riproduzione e al disturbo antropico durante la nidificazione.

 AQUILA ANATRAIA MAGGIORE AQUILA ANATRAIA MAGGIORE – Livello di protezione

Convenzione di Bonn:

– all. I specie minacciata;
all.II specie nei confronti della quale sono richiesti accordi internazionali per la sua conservazione e gestione. Convenzione di Berna, all. II: specie rigorosamente protetta.

Direttiva Uccelli 79/409/CEE, all. I: specie nei confronti della quale sono previste misure speciali di conservazione per quanto riguarda l’habitat. Legge nazionale 11 febbraio 1992, n. 157, art. 2: specie particolarmente protetta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here