ATC L’Aquila, prorogata la caccia alla beccaccia e sospesa quella alla volpe

Il prelievo del volatile (tramite parere ISPRA) durerà fino al 9 gennaio: le volpi non potranno essere cacciate dal 23 dicembre al 5 gennaio.

0
ATC L'Aquila

ATC L'AquilaSono due ed entrambi importanti gli aggiornamenti resi pubblici dall’Ambito Territoriale di Caccia dell’Aquila. Nel primo caso si tratta della caccia alla volpe e dell’utilizzo del cane da seguita. In pratica, tra due giorni (domenica 23 dicembre 2018) avrà luogo il ripopolamento e il prelievo della specie verrà sospeso da quel giorno fino al 5 gennaio. Lo stesso discorso vale per le battute.

Si possono richiedere dal 5 gennaio 2019 in poi nuove organizzazioni tramite appositi moduli che si possono trovare sul sito web dell’ATC abruzzese. Inoltre, l’ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) ha dato il suo parere favorevole alla proroga della caccia alla beccaccia. Il termine ultimo e nuovo sarà quello del 9 gennaio. L’Ambito aquilano ha quindi fissato quattro giornate obbligatorie che hanno a che fare col prelievo nella prima decade del primo mese del nuovo anno.

Il calendario dei beccacciai è caratterizzato dal 3, 5, 6 e 9 gennaio. Tra l’altro, l’ATC ha ricordato a tutti coloro che hanno abbattuto beccacce che entro il 20 febbraio contestualmente alla riconsegna del tesserino di abbattimento all’ATC va consegnata l’ ala destra di ogni beccaccia abbattuta in apposita busta.

5/5 (2)

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here