A Rieti tre giornate per l’abilitazione al monitoraggio della beccaccia

Le lezioni sono state organizzate dai due Ambiti Territoriali di Caccia reatini con un apposito coordinamento scientifico.

0
Monitoraggio della beccaccia

Monitoraggio della beccacciaGli Ambiti Territoriali di Caccia Rieti 1 e Rieti 2 hanno organizzato un corso di formazione per l’abilitazione dei censitori al monitoraggio della beccaccia. Le lezioni sono state preparate insieme all’Osservatorio per lo Studio e la Gestione delle Risorse Faunistiche (struttura del DAFNE), l’Università degli Studi della Tuscia e la collaborazione dell’ENCI. La sede sarà quella di Rieti, mentre le giornate saranno tre, vale a dire il 4, 5 e 6 maggio prossimi.

Il primo giorno sarà dedicato alla presentazione del corso e al primo approfondimento, quello relativo alla balistica (armi basculanti, semiautomatiche e calibri). Gli altri ambiti saranno quelli della cinofilia e dell’etica venatoria, senza dimenticare la cinognostica (razze da ferma e da cerca e non solo). Domenica 6 maggio, invece, si passerà all’uscita pratica sul campo. Per iscriversi ci sarà tempo fino alle 12 del 20 aprile, mentre il costo di partecipazione è stato fissato in 40 euro.

La durata complessiva sarà di 20 euro: le lezioni sono rivolte ai cacciatori, proprietari di cani da ferma iscritti all’ENCI e al monitoraggio della specie. Tra l’altro non bisogna trascurare il parere favorevole fornito dall’ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale). Allo stesso corso sono state aggiunte 1,5 ore di nozioni di veterinaria per adempiere a quanto stabilito dall’apposito disciplinare.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here