Bracconaggio: Brescia, cacciava migratoria a Stagione chiusa

Bracconaggio e dintorni: Brescia, un uomo è stato sorpreso a cacciare fauna migratoria nonostante la Stagione Venatoria sia terminata ormai da più di un mese.

0
Federcaccia Brescia
Polizia Provinciale - Controlli
Polizia Provinciale – Controlli

Bracconaggio nel bresciano. Gli uomini della Polizia Provinciale hanno sorpreso un soggetto che si aggirava per i boschi di Toscolano Maderno in chiaro atteggiamento da caccia; in particolare l’uomo si aggirava per boschi con fucile in spalla e mirando alla piccola fauna migratoria di passaggio.

Nulla di strano se non fosse per il fatto che la Stagione Venatoria ormai si è conclusa da più di un mese e che su tutto il Territorio Nazionale la caccia è vietata pertanto gli agenti, che si trovavano nella zona per eseguire le operazioni di censimento degli ungulati, hanno deciso di fermare il soggetto e procederne al controllo.

Nel corso del controllo l’uomo alla Polizia Provinciale ha risposto che stava solo provando il nuovo fucile ma la giustificazione non l’ha salvato dalle previste sanzioni. Durante le stesse operazioni di censimento ungulati gli uomini della Polizia Provinciale hanno rinvenuto e sequestrato, nei boschi di Gardone Riviera, alcuni lacci per la cattura illecita di grossi ungulati tradizionalmente utilizzati da chi pratica il bracconaggio.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here