Bracconaggio e dintorni: Marche, il controllore diventa bracconiere

0

Guardie Venatorie VolontarieIl Presidente della Commissione Regionale delle Marche sull’Osservatorio Faunistico Regionale è stato sorpreso dalle Guardie Venatorie mentre cacciava di frodo utilizzando richiami acustici illegali.

Il personaggio in questione è Giovanni Rondina, ex Vice Presidente della Provincia di Pesaro e Urbino ed ex Presidente dell’ATC Pesaro 2 prima di ricoprire l’attuale carica di Presidente della Commissione Regionale sull’Osservatorio Faunistico Regionale; le Guardie Venatorie hanno sorpreso Rondina mentre esercitava l’attività venatoria utilizzando richiami acustici elettronici vietati dalla legge.

La notizia causa perplessità proprio per la carica ricoperta dal Rondina che dovrebbe in effetti rappresentare un riferimento ed un esempio per gli altri cacciatori mentre è egli stesso ad abbassarsi a cacciare con simili stratagemmi da farlo rientrare non più nella categoria degli onesti cacciatori ma tra quella dei bracconieri infrangendo così quelle rigide regole che lui stesso avrebbe dovuto far rispettare.

In considerazione dei fatti accaduti l’Associazione ambientalista “Lupusinfabula” auspica e chiede che Giovanni Rondina, si dimetta dal proprio attuale  incarico pubblico di Presidente della Commissione Regionale sull’Osservatorio Faunistico Regionale attualmente ricoperto o che, in mancanza di tale atto di presa di coscienza, la stessa Giunta Regionale gli revochi la fiducia.

Inoltre gli ambientalisti chiedono alla Federazione Italiana della Caccia, della quale inoltre il Rondina è un importante esponente locale, di espellerlo dall’Associazione Venatoria proprio per dare un esempio di correttezza agli onesti cacciatori italiani che invece rispettano le regole e cacciano senza utilizzare stratagemmi tecnologici vietati come previsto dalla vigente normativa venatoria.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here