Caccia al Cinghiale. Trucchi per cacciare il cinghiale all’aspetto in solitaria

1

Caccia al cinghiale: L’emozione del confronto a faccia con un animale intelligente e scaltro come il cinghiale che si adatta sempre perfettamente al proprio ambiente è l’essenza della caccia in attesa. Accompagnato solo dal rumore del vento che incontra le foglie, accovacciato all’ombra di una quercia e in totale silenzio, risentito però di aver lasciato il proprio cane da caccia a casa.

Dopo molte ore di cammino tra piste e sentieri, e ora è il momento di prepararsi per la scelta della posta, opzione che diventata definitiva perché il cinghiale non ci darà più di un’occasione. E’ ancora buio e la notte cambia la percezione delle cose, il calcolo delle distanze è estremamente complicato, quindi prima che la luce appaia, dovremo fare uno studio dettagliato dell’ambiente, memorizzando ogni cespuglio ed ogni albero, scegliendo il campo di tiro e il punto ideale  dell’abbattimento.  Esperienza,  udito e ottimismo del cacciatore nella posta, atto alla preparazione silenziosa della propria carabina da caccia, fanno ben sperare che la giornata di caccia abbia risvolti positivi.

Stare  in attesa sui passaggi attigui alla zona di pastura del cinghiale è molto diverso dalla battuta di caccia in squadra e certamente i risultati avverranno sempre all’alba mentre lo stesso ungulato guadagna un riparo tra la macchia per trascorrere il giorno.  Il cinghiale è solito rincasare tranquillo, ma l’adrenalina che naturalmente il corpo umano del cacciatore rilascia nell’attesa dell’ungulato, viene avvertita dal cinghiale anche a lunghe distanze.

Se il cacciatore ha esperienza questo tipo di caccia vi lascerà soddisfatti, infatti appena scorto il cinghiale atto alle sue scorribande e roffolamenti alla ricerca di radici e tuberi, si dovrà mantenere la calma, valutando la migliore opportunità che l’animale saprà darci non appena entrato in campo di tiro. In queste circostanze il colpo può sembrare semplice, ma nervi e adrenalina possono giocare brutti scherzi su di noi, e stranamente, non sarà né il primo né l’ultimo cacciatore esperto che manca completamente un cinghiale fermo a circa 30-40 metri dalla nostra posta. Qui non dobbiamo anticipare nulla, ma non appena certi di mirare perfettamente il nostro bersaglio , tendere lentamente il grilletto fino a rimanere sorpresi nel sentire lo sparo, certi così non strappare col dito.. Bene, abbiamo appena messo il colpo esattamente nella gabbia toracica del cinghiale, tiro eccellente e letale.

Una cosa che dobbiamo sempre tener conto sono le aspettative dei cinghiali in pastura, infatti non dobbiamo fare rumore quando l’ungulato è in arrivo, quindi dovremo prendere tutte le misure necessarie per evitare che ciò accada. Anche la nostra arma potrebbe far rumore, consigliamo di avvolgere con del nastro adesivo le parti metalliche ove aggancia la cinghia di trasporto; sono piccoli trucchi che sicuramente ci aiuteranno, perché quando il cinghiale sarà a tiro, sicuramente anche se contro vento avvertirà il nostro odore e  sarà certamente sospettoso, ci ascolterà e se percepirà il pericolo prima di collimarlo sul mirino, partirà a tutta velocità  e addio speranze di rivederlo in giornata.

Un altro suggerimento è quello di indossare vestiti silenziosi, la posta deve essere priva di rami secchi che possano rompersi durante nostri piccoli aggiustamenti in attesa dell’ungulato, perché se questa tecnica di caccia viene fatta bene, il cinghiale può arrivare anche a pochi metri da noi.

In questa forma di caccia un buon cannocchiale Swarovski Optik z6 potrà sicuramente essere risolutivo in tutte le condizioni di caccia e di luce che potranno presentarsi durante la battuta di caccia. Raramente il cinghiale sarà su campo aperto e siccome non permetterà un secondo tiro dovremmo esser certi di andare a bersaglio. Per quanto concerne la sicurezza venatoria vi ricordiamo che il cinghiale non distingue il colore arancione, quindi non serve vestirsi policromi, infatti un gilet alta visibilità con tanto di bandierina colorata sulla posta son d’obbligo quando si caccia all’aspetto, perché dobbiamo fare in modo di essere sempre riconoscibili e ben visibili agli  altri cacciatori che possono battere la stessa zona di caccia. Buon divertimento.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here