Caccia al cinghiale in Campania. EPS Sannio. “Buono il disciplinare”

Caccia in Campania. Buona l’impostazione del nuovo disciplinare di caccia al cinghiale, approvato con Decreto Dirigenziale n. 107/2018 e pubblicato sul BURC n. 60 del 20 agosto, in vigore per la provincia di Benevento, per l’annata venatoria 2018/2019 ...

0
caccia al cinghiale in campania
Un cacciatore impegnato in una battuta di caccia al cinghiale

Caccia in Campania – Buona l’impostazione del nuovo disciplinare di caccia al cinghiale, approvato con Decreto Dirigenziale n. 107/2018 e pubblicato sul BURC n. 60 del 20 agosto, in vigore per la provincia di Benevento, per l’annata venatoria 2018/2019. Applicato il principio gerarchico della maggiore percentuale di residenti cacciatori, ricadenti nell’area vocata. In perfetta linea con il principio ispiratore della legge quadro nazionale 157/92, di legare il cacciatore al proprio territorio per la caccia alla fauna stanziale, la squadra si compone di minimo 20 componenti, preferibilmente tutti residenti nei comuni dell’area interessata alla battuta, ivi compreso il capocaccia, per non perdere la prelazione di priorità.

Per i non residenti, il disciplinare prevede la possibilità, che ogni squadra, possa avere 4 ospiti per ognuna delle trenta giornate totali di caccia stabilite dal calendario venatorio.

La battuta giornaliera è validamente costituita con la presenza di almeno 15 cacciatori, risultanti dal registro di giornata. L’inizio della battuta è previsto per le ore 10:00. I cacciatori che non sono iscritti nel registro giornaliero, possono effettuare anche altre tipi di caccia, mentre coloro che sono iscritti nel registro giornaliero, possono praticare solo la caccia al “suinide” in battuta o braccata.

Le domande delle squadre, per l’assegnazione delle aree, scadono il 27 agosto prossimo e le aree attualmente individuate da poter opzionare sono in numero di 32. 

A parità del principio gerarchico della maggiore percentuale di residenti cacciatori nell’area prescelta, che vale per tutte le priorità, ci sarà il pubblico sorteggio per l’aggiudicazione definitiva dell’area.

I decreti di assegnazione definitiva alle squadre, saranno emessi entro il 15 settembre 2018, mentre nessun ulteriore timbro dovrà essere apposto sui relativi tesserini venatori da parte degli uffici regionali competenti, purchè i relativi tesserini vengano generati telematicamente con l’apposita scelta dell’ opzione di caccia al cinghiale.

Le squadre devono produrre un unico modello di domanda in bollo, con procedura semplificata, ed i componenti la squadra devono essere tutti in regola con la residenza venatoria nell’ATC di Benevento e detenere l’apposito tesserino venatorio rilasciato con le prescrizioni previste dal calendario venatorio per la caccia al cinghiale, al momento della presentazione della domanda stessa. Per ogni squadra è prevista la presenza di almeno un “cacciatore formato”.

4/5 (1)

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here