Caccia in Piemonte, diffusa la bozza del calendario venatorio 2018-2019

Le associazioni venatorie e tutti i soggetti interessati avranno tempo fino al 10 maggio per presentare le loro osservazioni.

0
Caccia in Piemonte

Caccia in PiemonteLa Federcaccia regionale del Piemonte ha reso nota la diffusione della bozza del calendario venatorio 2018-2019 da parte della Regione. Le associazioni venatorie e tutti i soggetti interessati avranno tempo fino al prossimo 10 maggio per presentare le loro osservazioni e correzioni. La caccia in pre-apertura, esclusivamente da appostamento temporaneo, prenderà il via il 2, 3 e 6 settembre 2018 per quel che riguarda la tortora.

Per cornacchie nere, cornacchie grigie, gazze e ghiandaie, invece, le giornate saranno diverse, vale a dire 2, 3, 6, 9, 10, 13, 16, 17, 20, 23, 24, 27 settembre. Dal 24 settembre al 9 dicembre saranno cacciabili la lepre comune, la minilepre e il coniglio selvatico, diversamente da pernice rossa e starna, il cui periodo venatorio andrà dal 1° ottobre al 30 novembre. Per i fagiani bisognerà rispettare il periodo 24 settembre-30 novembre, senza dimenticare la quaglia e la tortora (dal 1° al 31 ottobre). L’elenco prosegue con germani reali, gallinelle e alzavole (1° ottobre-20 gennaio), la beccaccia (1° ottobre-31 dicembre), tordo bottaccio, tordo sassello e cesena (1° ottobre-10 gennaio) e la volpe (dal 1° ottobre al 31 gennaio).

Infine, va ricordato come nelle aziende faunistico venatorie in cui la pressione venatoria giornaliera è bassa e in cui è previsto l’affiancamento del cacciatore da parte del personale qualificato dall’azienda, ci sarà un arco temporale preciso per il cervo maschio. La caccia a questo ungulato sarà ammessa dal 2 settembre 2018 al 31 gennaio 2019.

4/5 (1)

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here