Cani da cerca, Libera Caccia organizza il trofeo “Colli Morenici del Garda”

Sono previste due prove, il 3 e il 17 aprile: la manifestazione sarà valida come qualificazione al Campionato Interregionale Friuli-Veneto.

0
cane da caccia a lavoro

Trofeo Colli Morenici del GardaLe sezioni di Verona dell’Associazione Nazionale Libera Caccia e dello Springer Spaniel Club d’Italia hanno organizzato il trofeo “Colli Morenici del Garda”: si tratta di due prove attitudinali di lavoro per cani da cerca, Springer Cocker e altri Spaniel, una manifestazione valida come qualificazione al campionato interregionale del Club per quel che riguarda il Veneto e il Friuli Venezia Giulia. L’evento è aperto a tutti, dunque non è necessario essere iscritti all’associazione. Le due prove consistono in una finale di tipo A con l’animale selvatico abbattuto e la classifica e i premi di giornata destinati ai primi cinque cani in classifica di ogni categoria. Il trofeo con medaglia d’oro verrà assegnato al miglior Cocker e al miglior Springer che si saranno distinti nelle prove, a prescindere dalla categoria di appartenenza.

La prima gara è in programma oggi, domenica 3 aprile 2016, con il ritrovo fissato a Sona, in provincia di Verona. Le categorie ammesse sono “Giovani cacciatori Cocker-Springer”, “Cacciatori Cocker-Springer”, “Giovani Qualificati Cocker-Springer” e “Qualificati Cocker-Springer”. Per quel che riguarda i selvatici, a seconda della disponibilità potranno essere fagiani oppure starne. La seconda prova, la finale di tipo A, ci sarà invece fra due settimane esatte, domenica 17 aprile 2016. Il ritrovo avverrà alle 7:30 presso l’Azienda Agrituristico Venatoria “Nuova Scardua” di Cavriana, in provincia di Mantova.

Le categorie ammesse sono le stesse elencate sopra: fagiani o starne rappresenteranno ugualmente i selvatici da abbattere. Solitamente, il regolamento prevede che il modo e il metodo della cerca di ogni soggetto debba corrispondere a quanto prescritto dallo standard di lavoro delle singole razze, oltre ad essere in relazione al tipo di prova da svolgere. La cerca dei cani deve comunque essere sempre tale da garantire la completa ed efficace esplorazione del terreno. I giudici non ammettono mai le azioni discontinue e nemmeno le cerche disordinate oppure manchevoli: nel cane deve essere riconosciuta l’iniziativa, oltre all’intelligenza necessaria per svolgere il lavoro richiesto.

Ogni cane è obbligato a risultare bene in mano al conduttore. Di solito, poi, nelle razze continentali il turno ha la funzione specifica di approfondire la valutazione dell’idoneità del soggetto a lavorare senza disturbare il suo compagno di coppia e senza esserne succube. Già oggi si conosceranno i primi risultati di questo importante trofeo, i quali andranno poi sommati a quelli del 17 aprile per capire chi potrà partecipare al Campionato Interregionale: conduttori e cani veneti e friulani sono pronti a competere e a raggiungere l’obiettivo più ambizioso.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here