È morto Pino Fiocchi, presidente della Fiocchi Munizioni tra gli anni ’60 e ’70

Durante la sua guida, l'azienda di Lecco iniziò la scalata al mercato americano con scelte lungimiranti e strategiche.

0
Fiocchi

FiocchiLa giornata di ieri, martedì 5 marzo 2019, è stata davvero triste per un’azienda importante come Fiocchi Munizioni. Nel corso della mattinata è infatti venuto a mancare l’ingegner Pino Fiocchi, noto affettuosamente come “Zio Pino”, un soprannome che testimonia quanto fosse apprezzato. A luglio avrebbe compiuto 95 anni e nella sua vita ed è stato una figura di spicco per il gruppo di Lecco. Negli anni Sessanta e Settanta è stato infatti il presidente dello storico marchio lombardo, facendosi notare per la lungimiranza e le scelte strategiche.

Tra i suoi principali contributi c’è quello allo sviluppo produttivo dell’intero paese, tanto è vero che nel 1970 gli assegnato il Premio “Mercurio d’Oro” su decisione del presidente della Repubblica di allora, Giuseppe Saragat. Tutti lo ricordano come grande uomo e imprenditore di grandi vedute.

Proprio durante la sua presidenza Fiocchi Munizioni iniziò a scalare le vette del panorama internazionale, conquistando progressivamente il mercato americano. L’innovazione tecnologica della produzione fu alla base di questa ascesa. Toccanti e sentite le parole dell’attuale presidente, Stefano Fiocchi: “Fu per me un grande esempio di professionalità imprenditoriale, mi ha sempre affiancato e supportato nel mio cammino in azienda. Mi onora ricoprire oggi il ruolo che fu suo“.

4.83/5 (6)

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here