Fucili da caccia, la Vincenzo Bernardelli decide di sospendere l’attività

Nel comunicato ufficiale l'azienda bresciana ha fatto riferimento anche alla divulgazione di notizie false sui fucili.

0
Vincenzo Bernardelli

Vincenzo BernardelliLa direzione della fabbrica d’armi Vincenzo Bernardelli Srl, azienda specializzata nella produzione di fucili semiautomatici a recupero e che ha sede a Torbole Casaglia (provincia di Brescia), ha annunciato la sospensione della propria attività. Il comunicato del gruppo lombardo ha fatto riferimento alla flessione del mercato dei fucili caccia, una situazione negativa che riguarda sia l’Italia che l’estero.

Inoltre, la divulgazione di notizie false sui fucili della Srl ha influito in maniera piuttosto pesante. La fabbrica ha sempre affrontato le crisi di mercato, le difficoltà della burocrazia e gli avvenimenti internazionali, tutte cause della contrazione delle vendite, ma ora potranno gioire quelli che sono stati definiti nella nota degli “sciagurati informatori”. La sospensione della Vincenzo Bernardelli sarà ufficiale il prossimo mese di febbraio e durerà per un periodo indeterminato.

Non ci saranno conseguenze per il marchio storico e non cambierà la proprietà, purtroppo la pausa si è resa necessaria per una riflessione approfondita sul futuro. I dipendenti e i fornitori riceveranno quanto spetta loro e le lavorazioni di gennaio e febbraio saranno effettuate regolarmente. Non esistono esposizioni con le banche e nessuna pendenza in corso, di conseguenza l’azienda spera che si tratti di un arrivederci e che la storia produttiva avrà un seguito.

5/5 (1)

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here