I cacciatori di Sedrina (BG) chiedono maggiore attenzione per i roccoli

L'assemblea annuale è stata l'occasione per fare il punto su queste "cattedrali verdi": ad aprile è prevista la camminata per scoprirle tutte.

0
Roccoli

Cacciatori di SedrinaPoco più di una settimana fa, domenica 18 febbraio 2018, si è svolta a Sedrina, in provincia di Bergamo, la consueta assemblea annuale dei cacciatori. Oltre al presidente della sezione locale della Federcaccia, Franco Fustinoni, hanno preso la parola il numero uno della sede provinciale di Bergamo, Lorenzo Bertacchi, e i candidati alle prossime elezioni regionali. L’impegno di Forza Italia, Lega e Partito Democratico hanno riguardato il dialogo tra istituzioni e territorio, senza dimenticare il ruolo del cacciatore come “sentinella dell’ambiente”.

Uno degli argomenti più interessanti che è stato affrontato ha avuto a che fare con i roccoli, tema molto caro a Fustinoni, roccolatore di lunga tradizione. Il presidente ha sottolineato l’impegno del Comune di Sedrina e il bisogno di far ripartire il dibattito su quelle che sono vere e proprie “cattedrali verdi”. Fustinoni ha preteso che i roccoli siano ancora sfruttati per la cattura di presicci, venendo incontro in questo modo alle necessità degli appostamenti fissi.

La speranza, dunque, è che le strutture possano ancora svolgere il loro ruolo sociale. Oltre al pranzo sociale e alla premiazione dei cacciatori che hanno festeggiato i 50 anni di licenza venatoria, è stato ricordato Elio Zanchi, ex presidente della sezione cacciatori di Bracca. Stefano Micheli, sindaco di Sedrina, ha concluso la giornata rimarcando l’importanza dei cacciatori e ricordando l’appuntamento di aprile della camminata alla scoperta dei roccoli: in questa località ce ne sono ben cinque.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here