Il commissariamento dell’ATC “Unico” di Brescia è destinato a finire tra pochi giorni

La Federcaccia provinciale ha lamentato le polemiche innescate per l'ennesima volta dai soliti volti di Legambiente.

0
ATC

ATC "Unico" di BresciaCome reso noto dalla Federcaccia provinciale di Brescia, bisogna tornare a parlare di ATC. Dopo quasi 8 mesi di commissariamento con ogni probabilità settimana prossima verrà convocato dal Commissario Davide Brumana il nuovo comitato di gestione che dovrà provvedere alla nomina del presidente e finalmente ricominciare a lavorare per la gestione del territorio. Ovviamente alla vigilia del ricompattamento dell’Atc e di un nuovo ciclo, che tutti sperano possa essere produttivo e foriero di risultati concreti, non potevano mancare le polemiche innescate per l’ennesima volta dai soliti volti di Legambiente parte della stampa locale.

Per l’ennesima volta vengono sottolineate presunte denunce alla Corte dei Conti, agli Uffici Regionali di via Dalmazia e all’Agenzia Regionale per l’anticorruzione, in merito ad operazioni non corrette durante gli appalti per l’acquisto di lepri nel 2016. Ecco il commento dell’associazione: “A nostro avviso ognuno è libero di presentare tutti gli esposti e le denunce che vuole ma se dal 2016 nessuna autorità ha ritenuto opportuno provvedere nei confronti degli allora componenti del comitato di gestione forse sarebbe meglio smetterla di lanciare invettive, più che altro per non cadere nel ridicolo.

In secondo luogo viene velatamente criticata la nomina di Oscar Lombardi come uno dei due rappresentanti di Federcaccia all’interno del Comitato di Gestione. Federcaccia è libera di nominare chi vuole e non deve certo confrontarsi con Legambiente e in questa sua assoluta libertà il consiglio provinciale di Federcaccia Brescia ha concesso all’unanimità la propria fiducia ad Oscar Lombardi”.

5/5 (2)

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here