L’invito di UNCZA e FIDC: “Non toccate i piccoli di capriolo”

L'invito è a tenere i cani al guinzaglio quando si cammina per boschi e di non avvicinarsi ai selvatici.

0
UNCZA

UNCZAL’Unione nazionale cacciatori “Zona Alpi” (UNCZA) e la Federazione Italiana della Caccia (FIDC), lanciano una campagna per proteggere i piccoli di capriolo. L’invito è a tenere i cani al guinzaglio quando si cammina per boschi e di non avvicinarsi ai selvatici. Scrivono i cacciatori: “Nei mesi di maggio e giugno nascono i piccoli di capriolo. Se passeggiando nei boschi o nei prati ti capiterà di incontrarli
rispettali, perché toccarli gli costerebbe la vita. La madre è sicuramente nei dintorni, sentendo il tuo odore sul corpo del suo piccolo lo abbandonerà“.

Non manca nemmeno l’invito a tenere il proprio cane al guinzaglio. Ogni anno viene ripetuto questo appello, a testimonianza dell’impegno in tal senso del mondo venatorio.

5/5 (2)

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here