L’invito di FIDC Bergamo per tutelare i piccoli di capriolo: “Tenete i cani al guinzaglio”

L'associazione provinciale ha pubblicato una nota dopo un episodio lungo la pista ciclabile della Valle del Lujo.

0
FIDC Bergamo

FIDC BergamoLa Federcaccia provinciale di Bergamo ha diffuso questo importante comunicato nelle ultime ore: “TENETE I CANI AL GUINZAGLIO!!!!!!!!! Questo caprioletto di pochi giorni è stato ucciso da un cane non tenuto al guinzaglio durante una passeggiata con il suo padrone. E’ successo lungo la pista ciclabile della Valle del Lujo, nel tratto tra Albino e la frazione di Fiobbio. Una zona ancora verde, per quanto ci siano parecchie case. Per uccidere un capriolo di pochi giorni basta un cagnolino di piccola taglia, addirittura basterebbe un gatto… Il fatto che il cane se ne stia magari sul divano in casa non cambia di certo il suo istinto predatorio.

Il fatto che nelle zone di campagna non vediamo animali selvatici come fossimo allo zoosafari non significa che gli animali non ci siano. Ci sono eccome, ma non è facile vederli. Questo caprioletto era sicuramente nascosto nell’erba alta o in un cespuglio vicino alla pista ciclabile. E la madre probabilmente era lì vicino: nei primi giorni si avvicina al piccolo solo per allattarlo e poi se ne sta a distanza per tenerlo nascosto.

Questo caprioletto è morto, ucciso dall’uomo che non ha tenuto il suo cane al guinzaglio “perchè il mio cane non fa niente”, “perchè il mio cane non è un cane da caccia”. NO, NULLA DI TUTTO QUESTO: non l’ha tenuto al guinzaglio perchè è IGNORANTE. il padrone, non certo il cane. NON ESSERE ANCHE TU IGNORANTE: NELLE PASSEGGIATE TIENI IL CANE AL GUINZAGLIO. SE AMI LA NATURA INFORMATI SULLA FAUNA SELVATICA“.

5/5 (1)

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here