Parco dei Colli Euganei, abbattuti 770 cinghiali in 6 mesi: record a maggio e giugno

La Regione Veneto ha diffuso i numeri relativi al periodo gennaio-giugno: l'aumento dei selecontrollori è stato decisivo.

0
Cinghiali in branco - Sus Scrofa

Parco dei Colli EuganeiI due Assessorati al Territorio e Parchi e all’Agricoltura e Caccia della Regione Veneto hanno reso noti i numeri relativi ai primi sei mesi di abbattimento nel Parco dei Colli Euganei. Si sta parlando della celebre area naturale che si trova in provincia di Padova. Da gennaio a giugno scorsi, i cinghiali prelevati sono stati esattamente 770, il che significa che la caccia ha fatto registrare una forte accelerazione, soprattutto negli ultimi due mesi.

In effetti, gli ungulati abbattuti a maggio sono stati 258, mentre a giugno è stata raggiunta quota 284. In 61 giorni è stato possibile abbattere ben 542 selvatici, cioè più del 70%. Come hanno spiegato gli Assessorati Regionali, l’allineamento alla tabella di marcia procede molto bene: l’obiettivo è quello di arrivare a 2mila capi abbattuti nel giro di un anno, così da rendere migliore la fruibilità del parco.

Le aggressioni da parte dei cinghiali hanno danneggiato agricoltori e residenti. La Regione Veneto ha infine ricordato la delibera con cui lo scorso marzo sono stati assunti nuovi operai per comporre la squadra faunistica, un dettaglio che ha agevolato l’aumento dei prelievi. Le uscite dei selecontrollori sono salite fino a 4 ogni settimana.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here