Passo migratorio, “Il 2016…in piume”: il bilancio dell’annata venatoria

L'ANUU ha elencato i giudizi e le impressioni della migrazione post-nuziale per quel che riguarda tutte le specie.

0
Passo migratorio

Passo migratorioIl prossimo mese di gennaio l’ANUUMigratristi pubblicherà il report ufficiale dell’annata venatoria che sta per terminare: intanto, però, ha deciso di presentare le prime brevi notizie su quello che avvenuto, facendo riferimento al passo migratorio post-nuziale da agosto scorso. L’associazione ha elencato le impressioni e i giudizi su diverse specie. Anzitutto, il giudizio sulla balia nera è nella norma, oltre che in forma continuativa.

La presenza del beccafico è stata invece definita ottima, in particolare dall’inizio di agosto. Si prosegue poi con la presenza nella media del codirosso comune e quella sotto la media del prispolone, mentre la conferma del pigliamosche è stata appena sufficiente. Il giudizio è più che ottimo per il tordo bottaccio, per il tordo sassello la presenza è stata buona continuativa, oltre alla cesena, la cui buona presenza è stata localizzata soprattutto in montagna.

Più che buona è stata anche la presenza dei merli, come anche del pettirosso: la capinera, poi, ha confermato il trend positivo. Se si guarda ai fringillidi in generale, i frosoni e le peppole sono stati scarsi, per non parlare della presenza ridotta dei lucherini e fringuelli. Ottima e continua è stata la presenza di passere scopaiole, mentre è stata definita abbondante quella dello storno. Se la beccaccia è stata positiva, beccaccino e frullino si sono notati in maniera discreta. Infine, non sono mancati gli anatidi, soprattutto alzavole e codoni.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here