Raccolta firme anticaccia contestata a Lecce: esposto alla Digos

La Presidenza di Federcaccia Puglia provvederà a presentare formale esposto alla Digos richiedendo il sequestro delle firme.

0
Lecce

LecceCome riportato dal Presidente regionale di Federcaccia Puglia, avvocato Giovanni Ciccarese, lo scorso sabato 17 luglio a Lecce, in Piazza S. Oronzo, una delegazione di Federcacciatori capeggiata da Giuseppe Del Cuore e coordinata dallo stesso Avv. Ciccarese, ha richiesto alle forze dell’ordine l’accertamento dei presupposti giuridicamente validi, cioè la presenza di un autenticatore, per il gazebo allestito per la raccolta delle firme sul referendum contro la caccia. Ne è nato un acceso battibecco con gli animalisti che hanno richiesto l’intervento della Digos.

Arrivata la Polizia, ha richiesto i documenti ai cacciatori laddove l’avvocato Ciccarese ha spiegato all’Ispettore intervenuto che le firme non potevano essere autenticate da un avvocato presente ai tavoli indicando alla Polizia le norme di riferimento. È altresì intervenuto il Colonnello Mossuto, collaboratore della Sezione Provinciale Federcaccia di Lecce, il quale ha illustrato a sua volta le norme di riferimento all’Ispettore di Polizia.

A questo punto il Dirigente della Digos non ha interrotto la raccolta delle firme, ma ha invitato a procedere formalmente per il loro accertamento. Pertanto la prossima settimana la Presidenza di Federcaccia Puglia provvederà a presentare formale esposto alla Digos richiedendo il sequestro delle firme raccolte per la loro invalidazione (Fonte: Federcaccia).

4.6/5 (10)

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here