Sabatti opta per l’energia rinnovabile, sostenibile

SABATTI | Con l’installazione di un nuovo impianto solare da oltre 130 kWp, Sabatti Spa compie una svolta verso la sostenibilità energetica e climatica della sua produzione

0
Ing. Sabatti Emanuele
L’Ing. Emanuele Sabatti e la sua svolta Green, rinnovabile e sostenibile.

Sabatti S.p.A.azienda leader nel settore delle carabine bolt-action da caccia e da tiro di precisione Made in Italy, con oltre trecento anni di storia ed esperienza nella produzione armiera – annuncia una nuova svolta tecnologica, la più recente nella sua lunga tradizione d’innovazione e di spinta al progresso: la svolta Green.

Con l’installazione di un nuovo impianto fotovoltaico da 130 kWp, Sabatti spiana la strada verso una più ampia transizione in direzione di una maggiore sostenibilità, dal punto di vista energetico e climatico, nella produzione di armi sportive della Valtrompia.

Una transizione energetica, quella avviata da Sabatti, già in atto in molti comparti della grande industria, ma non ancora nelle ben più diffuse realtà a conduzione familiare che caratterizzano gran parte del comparto produttivo armiero del bresciano, dove l’esempio Sabatti potrà fare da impulso acceleratore. In parte anche grazie agli incentivi previsti dal programma di lavoro dell’attuale Governo Draghi mirato a recuperare il ritardo con cui l’Italia si muove in questa direzione rispetto ad altri importanti Paesi a vocazione industriale.

sabatti armi
L’Ing. Emanuele Sabatti, CEO della Sabatti S.p.A.

I lavori di adeguamento hanno impegnato le imprese F.lli Cafferati di Lograto (BS) e Solarplay Industry S.r.l. di Lissone (MB) nella posa di 345 moduli fotovoltaici monocristallino HC Trina Solar da 375 Wp ciascuno, con due inverter trifase SolarEdge SE da 55,2 kWp ciascuno e 173 ottimizzatori SolarEdge P800: tecnologia allo stato dell’arte per una produzione elettrica in linea con la moderna tendenza del comparto industriale verso l’impiego di energie rinnovabili e la riduzione delle emissioni nocive.

In corso d’opera si è proceduto anche al risanamento e rifacimento del tetto, con l’eliminazione delle vecchie lastre di Eternit, il rifacimento delle guaine speciali antifuoco sul lastrico solare e la posa di una nuova copertura in lamiera grecata, con sottostante isolamento in lana di roccia, per una superficie di 1.350 mq complessivi.

L’installazione del nuovo impianto rappresenta solo il più recente passo intrapreso dalla Sabatti verso un rinnovamento complessivo, che passa tanto attraverso il miglioramento qualitativo e l’arricchimento della gamma di prodotti quanto attraverso una spiccata modernizzazione tecnologica. Un percorso in cui un approccio rigoroso e integrato all’utilizzo di fonti rinnovabili ricopre e continuerà a ricoprire un ruolo di primo piano negli anni a venire.

La famiglia Sabatti opera nel settore armiero da quasi 400 anni. Tramandate di padre in figlio, da una generazione all’altra, tutte le esperienze acquisite non sono andate disperse, e sono ciò che oggi conferisce qualità alle armi Sabatti. Sabatti è leader nella produzione di canne rigate, le cui eccellenti prestazioni le rendono molto apprezzate in tutto il mondo tanto dai produttori di armi quanto dai tiratori sportivi e i professionisti più esigenti. Ad eccezione dei calci, tutte le componenti delle armi Sabatti sono prodotte all’interno dell’azienda, utilizzando le migliori tecnologie disponibili e un “know-how” che poche altre aziende a livello internazionale possono vantare.

5/5 (7)

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here