Rio 2016. Dominio assoluto nel trap: ancora un oro e un argento per Beretta

#Rio2016 - Josip Glasnovic, a 4 anni da Londra 2012, porta di nuovo la Croazia sul gradino più alto del podio mentre un immenso Johnny Pellielo conquista la sua quarta medaglia olimpica.

0
CARLO-GUSSALLI-BERETTA-JOSIP-GLASNOVIC-FRANCO-GUSSALLI-BERETTA
Da sinistra: Carlo Gussalli Beretta, l’atleta olimpico Josip Glasnovic e il Presidente Franco Gussalli Beretta.

Rio De Janeiro, 8 Agosto 2016 – Gli atleti del Team Beretta continuano a dominare. Nella seconda giornata di gara per gli uomini del TRAP, al termine di 5 sessioni di qualifica difficili, disturbate dal vento ieri e da una visibilità non perfetta questa mattina, due atleti Beretta su sei hanno raggiunto la semifinale: Johnny Pellielo (ITA) con ben 122 centri su 125 e Josip Glasnovic (CRO) con 120.

FRANCO-GUSSALLI-BERETTA-GIOVANNI-PELLIELO-CARLO-GUSSALLI-BERETTA
Il Presidente Franco Gussalli Beretta con suo figlio Carlo e al centro l’atleta olimpico Johnny Pellielo, medaglia d’argento qui a Rio 2016.

Il dominio della coppia d’assi griffata Beretta continuava con una semi-finale perfetta per Josip Glasnovic con 15 centri su 15 ed un solo errore per l’inossidabile Johnny che con 14 centri si guadagnava il pass per l’agognato Gold Medal Match. Da qui un salendo di emozioni, con i due atleti che regalano al folto pubblico la più bella delle finali Olimpiche mai viste sin d’ora. Non sono bastati infatti i 15 piattelli di finale per determinare il Campione Olimpico. Dopo un pareggio di 13 centri ciascuno, era necessario un ulteriore shot-off. Fatale il terzo per il già tre volte medagliato olimpico che consegnava al Croato la Medaglia più prestigiosa.

Mauro-de-Filippis-Jessica-Rossi--Valtteri-Bottas---Franco-e-Carlo-Gussalli-Beretta
Da sinistra: Mauro de Filippis, Jessica Rossi, Valtteri Bottas, Franco e Carlo Gussalli Beretta.

Una finale ancora tutta Beretta, che il Presidente, Franco Gussalli Beretta, ha goduto dagli spalti del Centro Olimpico di Tiro del Deodoro insieme al pilota di Formula 1 Vallteri Bottas, suo ospite. Il Presidente ha cosi commentato la gara: “Quante emozioni! Grazie Josip! Grazie Jhonny! Siamo orgogliosi di voi. Sono felicissimo. 4 medaglie in due giorni è un incredibile risultato e uno stimolo a fare sempre di più per il tiro. A Melbourne 1956 i miei zii Carlo e Giuseppe seguivano Galliano Rossini e Alessandro Ciceri, oro e argento nel TRAP. Oggi sono qua insieme a mio figlio Carlo a vedere Josip Glasnovic e Giovanni Pellielo vincere le stesse due medaglie, a 60 anni di distanza. Sono un uomo fortunato!”

Domani, gli allenamenti ufficiali del Double Trap, in vista della gara di Mercoledì 11 con gli occhi puntati su Marco Innocenti (ITA) e Glenn Eller (USA).

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here