Sondrio, caccia al cervo sulla Colmen: abbattuti i primi 7 esemplari

Si tratta di 4 femmine adulte, due femmine di un anno di età e un fusone: è il bilancio del primo giovedì di caccia.

0
Censimento al bramito del cervo

Caccia al cervoDopo la partenza ufficiale del piano di prelievo del cervo sulla Colmen, nel territorio comunale di Dazio (in provincia di Sondrio), si conoscono già i primi dati sulla caccia all’ungulato. Il piano è stato autorizzato dalla provincia lombarda e pochi giorni fa 20 cacciatori selezionati dal Comprensorio Alpino di Morbegno hanno avuto la possibilità di recarsi nell’area e cominciare a controllare la popolazione. Il prelievo durerà fino al prossimo mese di dicembre e sempre nella giornata di giovedì.

Il primo bilancio parla di 7 cervi abbattuti: si tratta di 4 femmine adulte, due femmine di un anno di età e un fusone di dodici mesi. Come riferito dagli stessi cacciatori, gli animali erano pieni di zecche e questo è una conferma che il piano è fondamentale per risanare la popolazione. Enrico Marchesini, numero uno dei cacciatori della basse valle, ha voluto sottolineare che bisogna parlare di “caccia selezionata” e non di “decimazione”.

Il problema esiste da anni in questa parte della Lombardia e gli abbattimenti sono la scelta ritenuta ideale per risolverlo. Come è stato richiesto dalla Provincia di Sondrio, gli unici cervi che non possono essere cacciati sono i maschi adulti; inoltre, se la femmina è insieme a un piccolo, quest’ultimo deve essere abbattuto prima della madre.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here