A Spoleto 400 euro per studiare e monitorare i piccioni

0

Il Comune di Spoleto ha pubblicato un bando molto particolare per cercare di porre un freno all’emergenza rappresentata dai piccioni. Come reso noto da La Nazione, infatti, il sindaco della città umbra, Fabrizio Cardarelli, è alla ricerca di persone per il cosiddetto Servizio Civile Nazionale. I progetti sono due e il primo si chiama proprio “Ambiente e Sostenibilità 2015”.

L’iniziativa prevede che si vada a monitorare con estrema attenzione la popolazione dei piccioni presenti nel centro storico della città, così da poter valutare con buona approssimazione l’impatto che i volatili hanno sia sull’igiene urbana che sulla salubrità dell’aria. Volendo essere ancora più precisi, si è scelto di destinare due persone a questo compito.

Le loro mansioni consisteranno nella rilevazione delle situazioni igienico-sanitarie, con un focus specifico sui casi più critici che riguardano la posa dei piccioni. Bisognerà poi mettere l’analisi in relazione alle cause dirette e agli aspetti strutturali dei palazzi e degli stabili, visto che ci sono edifici che non rispettano le disposizioni dell’ordinanza comunale. La retribuzione prevista per svolgere il Servizio Civile Nazionale a Spoleto sarà di 400 euro.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here