Trento, i cacciatori liberano un capriolo impigliato nella rete di recinzione

L’operazione è durata pochi minuti e ha visto la liberazione dell’animale che è fuggito correndo.

0
Trento

TrentoSono stati due cacciatori, il vice rettore dell’associazione cacciatori Valdaone Cleto Bugna e il capo dei vigili del fuoco di Bersone (Trento) Adelmo Mosca, a soccorrere e salvare un capriolo che si era impigliato con le corna nella rete di recinzione del campo del signor Marino Bugna. L’animale molto spaventato è stato coperto con un lenzuolo per così abbassare il suo grado di stress mentre nel frattempo con un coltello è stata tagliata parte della rete che lo bloccava.

L’operazione è durata pochi minuti e ha visto la liberazione dell’animale che è fuggito correndo. «Non è la prima volta che succede – spiega Adelmo Mosca – nel circondario siamo corsi più volte a liberare animali che si erano impigliati nelle recinzioni della zona che custodiscono pecore o mucche» (Fonte: La Voce del Trentino).

5/5 (2)

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here