Valle d’Aosta, Legambiente: “Destinare i fondi del Comitato Caccia al Parco di Mont Avic”

L'associazione e la Fondazione Italiana Pro Natura hanno scritto una lettera all'Assessorato Regionale all'Agricoltura.

0

Fondi del Comitato CacciaL’Assessorato all’Agricoltura della Valle d’Aosta ha ricevuto una richiesta specifica dal circolo regionale di Legambiente e dalla Federazione Italiana Pro Natura. Le due associazioni ambientaliste vorrebbero che i 125mila euro di avanzo di amministrazione del Comitato Caccia vengano destinati al Parco Naturale di Mont Avic. L’area verde valdostana è in sofferenza e secondo le due sigle questa soluzione potrebbe in parte risolvere il problema.

Secondo Legambiente e Pro Natura, la crisi economica nazionale si è fatta sentire con forza anche in Valle d’Aosta, dove è sempre più complicato gestire le aree protette. Tra l’altro, lo stesso parco è stato costretto a ridurre considerevolmente le proprie attività di natura scientifica che servono a studiare e approfondire la biodiversità locale.

Nella lettera inviata all’assessore regionale si sottolinea come l’attività venatoria pesi sul bilancio e quindi sulla collettività, di conseguenza i fondi dovrebbero essere rivisti e distribuiti in maniera diversa. La richiesta esplicita è quella di abolire il ristorno del 40% della tassa di concessione regionale: sicuramente la replica delle associazioni venatorie valdostane non tarderà a farsi sentire.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here