Valle della Canna, CONFAVI e ACR presentano un esposto alla Procura della Repubblica

Saranno le autorità competenti ad accertare se quel disastro ambientale, che ha causato la morte di numerose migliaia di uccelli acquatici, poteva essere evitato.

0
Valle della Canna

Valle della CannaEcco il comunicato diffuso da Sergio Berlato, presidente nazionale di CONFAVI e di ACR: “In qualità di Presidente nazionale della Confederazione delle Associazioni Venatorie Italiane e dell’Associazione per la difesa e la promozione della Cultura rurale ho già fornito mandato ai nostri legali per presentare un esposto alla Procura della Repubblica di Ravenna affinché vengano accertate le responsabilità e le negligenze di chi ha causato il disastro ambientale di Valle della Canna.

Saranno le autorità competenti ad accertare se quel disastro ambientale, che ha causato la morte di numerose migliaia di uccelli acquatici, poteva essere evitato. Annunciamo sin d’ora – ha assicurato il Presidente nazionale Sergio Berlato – che ci costituiremo parte civile nel processo che sarà intentato nei confronti di chi sarà ritenuto responsabile di questa immane catastrofe ambientale, le cui conseguenze ricadono certo sulla collettività ma soprattutto su coloro ai quali è stata sottratta per motivi ideologici la gestione dell’area, quali cacciatori, pescatori e portatori della Cultura rurale, che storicamente avevano saputo mantenere un intelligente e proficuo equilibrio tra attività antropiche e salvaguardia dell’ecosistema”.

5/5 (2)

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here