Visore Notturno Stealth View 2 della Bushnell: Vedere nell’Oscurità..

0

Il visore notturno modello StealthView 2, trasforma la notte in giorno. E’ un monocolo utilissimo per il campeggio, la speleologia, l’osservazione della fauna selvatica, la pesca o un’uscita notturna in barca e la sorveglianza.

Il buio non è più una situazione difficile da affrontare. Non sarà più il tramonto a rovinare le escursioni. La serie StealthView respinge lo schermo dell’oscurità attraverso un sistema di illuminazione ad infrarossi incorporato ed obiettivi nitidi e chiari.

Con una distanza massima di visualizzazione che arriva fino a 700 ft. / 210 m, il visore notturno StealthView 2 diventa insostituibile per l’osservazione della natura, la pesca o un’uscita notturna in barca, la speleologia e molto altro ancora. Questo modello è stato sottoposto ad un solido trattamento esterno in gomma , al fine di garantire un’affidabilità di lunga durata.

Ma come funziona un visore notturno?

Proviamo a dare una spiegazione a questo quesito, attraverso un’illustrazione di ogni componente del visore stesso e delle sue capacità.
Per prima cosa occorre specificare cos’è la misurazione dell’angolo. Quest’ultima definisce il campo visivo attraverso un sistema di visione notturna ad una distanza di 100 iarde, pari a circa 91,5 metri.

I Visori Notturni Digitali raccolgono la luce esistente attraverso un obiettivo e sono elaborati con un tipo di elettronica ed un sensore di immagini molto sensibile : le immagini così raccolte vengono trasferite su un micro display (Tipo di schermo LCD piatto in cui ogni pixel è controllato da uno dei quattro transistor.

La tecnologia del micro display fornisce la migliore risoluzione di tutte le tecniche di schermo piatto). All’interno del visore notturno si trova  il CMOS: un chip che crea delle immagini di oggetti convertendo la luce in elettroni.

I visori notturni digitali StealthView 2 della Bushnell utilizzano la tecnologia CMOS, la quale fornisce una risoluzione dell’immagine comparabile alla seconda generazione. Le immagini sono visualizzate su un display a colori e dispongono inoltre di una porta di uscita video, al fine di consentire la trasmissione delle immagini video digitali verso una telecamera, un computer e/o uno schermo televisivo.

La tecnologia del visore notturno funziona anche con i diodi ad infrarosso: lo StealthView 2 contiene due diodi ad infrarosso per illuminare gli oggetti che si trovano in completa oscurità, dove non è disponibile alcuna sorgente luminosa. I diodi funzionano ininterrottamente, mentre il proiettore IR può essere acceso o spento. La portata del proiettore IR è di circa 180 metri.

La luce disponibile (energia) è raccolta dalla lente dell’obiettivo e focalizzata sull’intensificatore d’immagine. All’interno dell’intensificatore, un fotocatodo viene “stimolato” dalla luce e converte l’energia in elettroni. Quest’ultimi vengono sottoposti ad accelerazione attraverso un campo elettrostatico all’interno dell’intensificatore e vanno a colpire uno schermo a fosfori (come un televisore monocromatico), il quale emette un’immagine visibile. Da questa accelerazione d’elettroni viene generato un guadagno, ossia viene amplificata la debole luce naturale che consente di vedere l’immagine.

Il fotocatodo converte la luce (energia dei fotoni) in elettroni (energia elettrica) che sono amplificati in un intensificatore. L’obiettivo focalizza la luce disponibile sulla superficie fotoelettrica del fotocatodo, che viene stimolata e trasmette gli elettroni nel tubo.

Con l’Illuminatore infrarosso (I.R.) viene fornita al sistema una sorgente luminosa da amplificare, il che consente di evidenziare le immagini in condizioni di luminosità molto scarsa o inesistente, come ad esempio in grotta, dove non è disponibile una luce ambientale da amplificare. Esistono, poi, gli Illuminatori ad infrarosso integrati a doppio livello.

Questi permettono di regolare la potenza dell’emissione infrarossa in funzione alle necessità: si ottiene un fascio potente per un’illuminazione su un punto ristretto a maggiore distanza, ed una  fascio debole per un’illuminazione grandangolare su distanze minori.

All’interno dei visori notturni viene installato anche l’intensificatore d’immagine o tubo intensificatore, il quale è un componente attivo di un sistema per la visione notturna che amplifica la luce e presenta un’immagine utile.

L’obiettivo, l’occhio del nostro visore, raccoglie tutta la luce disponibile e la focalizza sull’intensificatore dell’immagine. Ingrandiscono l’immagine e vengono trattati per la massima efficacia di trasmissione luminosa nella larghezza di banda del vicino infrarosso.

Congiuntamente all’obiettivo, lavora l’oculare di messa a fuoco, utilizzato per adattare il Visore Notturno monoculare o binoculare alle differenti capacità visive.
Il componente che trasforma la notte in giorno è lo schermo a fosfori. Posto dietro il tubo intensificatore, lo schermo a fosfori verdi rende visibile l’immagine notturna. E’ stato adottato il verde perché è il colore al quale l’occhio umano è più sensibile.

Infine, la risoluzione misura la capacità di fornire e mostrare un’immagine dettagliata. La risoluzione dell’intensificatore d’immagine rimane costante ed è espressa sotto forma del numero massimo di coppie di linee per millimetro (lp/mm), che è possibile rilevare quando un motivo a fasce bianche e nere è proiettato sul fotocatodo.

La prima generazione dei visori notturni della Bushnell non richiedevano una sorgente luminosa infrarossa attiva. Amplificavano solo la luce ambientale disponibile.

Con la seconda generazione, inaugurata nel 2010, vede tra i suoi gioielli il Visore Notturno Digitale – StealthView. Lo StealthView contiene due diodi ad infrarosso per illuminare gli oggetti che si trovano in completa oscurità, dove non è disponibile alcuna sorgente luminosa.

Le caratteristiche di questo modello sono  le seguenti :

Tubo intensificatore dell’immagine CMOS
Schermo LCD con immagini a colori anziché verdi
Portata oltre 100 yards/23m  con campo visivo di 100m
Oculare regolabile
Resistente alle intemperie
Funziona con 4 batterie AA
Le dimensioni, espresse in mm sono : 5.9 x 3.8 x 2.0 / 150 x 95 x 51. Il p è pari a 430 gr.
La vera novità è l’adozione dello schermo LCD a colori del nuovo monocolo StealthView 2.

L’azienda statunitense Bushnell costantemente esplora le tecnologie emergenti per adattarle a mercato delle ottiche, unendo design all’avanguardia con le ultime innovazioni.

Il visore notturno StealthView 2 farà luce nelle tenebre.

* I visori notturni e la legge:
Attualmente l’utilizzo dei visori notturni per uso venatorio è limitato esclusivamente alla caccia di selezione atta al contenimento e al controllo di determinate specie quali la volpe e il cinghiale oltre all’abbattimento dei cosidetti nocivi. In tutti i casi resta inteso che sono necessarie di volta in volta tutte le autorizzazioni di carattere amministrativo del caso.

RICORDIAMO AI NOSTRI LETTORI CHE L’USO DEI VISORI NOTTURNI NON E’ CONSENTITO PER LA PRATICA VENATORIA SE NON ESPRESSAMENTE AUTORIZZATO !!!

 

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here