ACMA: “Tra le novità di quest’anno lo studio delle migrazioni delle folaghe”

Un progetto partito in maniera sperimentale vista la scarsa letteratura ed esperienza internazionale nell'utilizzo del satellitare.

1
ACMA

ACMARiportiamo l’ultimo post dell’associazione ACMA che raggruppa i cacciatori migratori acquatici: “Continuiamo con il tenervi aggiornati sulle novità di quest’anno che vedono tra i nuovi entrati nello studio delle migrazioni le FOLAGHE. Un progetto partito in maniera sperimentale vista la scarsa letteratura ed esperienza internazionale nell’utilizzo del satellitare su una specie acquatica che spesso si immerge e vive in luoghi angusti come i canneti.

Questi comportamenti potrebbero dare diversi problemi alla ricarica del piccolo pannello solare posto sulla schiena dell’individuo che andando sotto acqua o nascondendosi/nidificando nel canneto potrebbe per lunghi periodi non trasmettere o addirittura perdere l’equipaggiamento. Questo primo anno di studi sicuramente ci aiuterà meglio a capire queste cose, ma intanto ci ha già dato qualche importante soddisfazione mostrandoci la migrazioni di due individui, cosa non scontata considerando che molte folaghe sono ormai stanziali in Italia.

Speriamo di poterle osservare anche nel viaggio di ritorno. Grazie alla partnership con FranchiFeelsRightItaly prossimamente potrete seguire costantemente gli aggiornamenti sul loro portale web in preparazione”.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

1 COMMENTO

  1. Quando erogiovane le folaghe le vedevi sui laghi Briantei dalmese di Ottobre in poi;oggi ne ho una coppia che nidifica tutti gli anni,quest’anno hanno fatti 5 piccoli e vengono a mangiare nel mio giardino che st sul lago(uno spettacolo quando mi chiamano per dargli il pane con i miei nipotini)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here