Assisi, lascia i fucili da caccia al padre disabile: denunciato 50enne

La Polizia ha effettuato un sopralluogo nell'abitazione: le armi erano in una cassa di legno priva di qualsiasi serratura.

0
Fucile da caccia

Fucili da cacciaUn 50enne di Assisi, in provincia di Perugia, è stato denunciato a piede libero dalla Polizia Amministrativa con l’accusa di omessa custodia di armi. La vicenda di cui si è reso protagonista è piuttosto particolare. L’uomo si è trasferito da qualche tempo dalla città di San Francesco a Perugia, lasciando però i suoi fucili da caccia, detenuti in maniera legale, nella casa paterna.

In pratica, le armi sono state lasciate “in custodia” al padre, il quale è però invalido. Gli agenti hanno effettuato un sopralluogo nella casa e hanno subito accertato la situazione, definita paradossale e allarmante. Il padre del 50enne, infatti, non è in grado di provvedere a sè stesso e di far fronte alle necessità principali, tanto è vero che è attualmente curato da una badante. I fucili sono stati trovati dai poliziotti in una cassa di legno, chiusa ma senza alcuna serratura, dunque facilmente accessibile a tutti. La denuncia è stata inevitabile dopo aver constatato la scarsa diligenza nel custodire le armi.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here