Associazione Cacciatori Lombardi: “Cacciatori, una categoria da salvaguardare”

ACL ha deciso di dire basta alla macchina del fango che 24 ore su 24 sfrutta i peggiori luoghi comuni per diffamare il mondo venatorio.

0
Caccia in deroga

Cacciatori LombardiL’Associazione Cacciatori Lombardi ha pubblicato una nota stampa per dire basta ai continui attacchi del pensiero anticaccia, all’integralismo che non vuole sentire ragioni e alla macchina del fango che lavora 24 ore su 24 contro una categoria di cittadini onesti, colpevoli soltanto di esercitare la loro passione. ACL ha rigettato con sdegno tutti i luoghi comuni, in primis la continua assimilazione del cacciatore con il bracconiere, un vero e proprio danno di immagine, di dignità e di reputazione.

Gli iscritti dell’associazione hanno fatto pervenire una serie di istanze per interrompere le discriminazioni e le diffamazioni. Secondo l’ufficio stampa dei Cacciatori Lombardi, se si vivesse in un contesto civile in cui tutti si rispettano in maniera reciproca e possono esercitare la loro attività e passione, la questione non si porrebbe nemmeno.

Ora è giunto il momento di salvaguardare e tutelare il sacrosanto diritto di esistere, evitando che ci sia qualcuno che dia indicazioni o imponga le proprie. Intanto, ACL ha ricordato come siano aumentati i propri associati e le sezioni, nonostante una flessione generale del numero di cacciatori in tutta Italia.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here