ATC Taranto, a maggio e giugno le nuove giornate ecologiche

Nei prossimi mesi l'Ambito Territoriale di Caccia pugliese si occuperà della raccolta dei rifiuti e della pulizia delle aree degradate.

0

ATC TarantoL’Ambito Territoriale di Caccia Provincia di Taranto ha diffuso i dettagli ufficiali del progetto “Tutela degli habitat naturali”: si tratta delle giornata ecologiche previste per i prossimi mesi di maggio e giugno in cui i boschi e gli ambienti particolarmente degradati della zona saranno ripuliti dai rifiuti. L’iniziativa prevede l’individuazione di un’area del territorio comunale degradata e molto interessante dal punto di vista ambientale (i primi segni di alterazione devono essere evidenti). L’obiettivo è quello di diffondere la consapevolezza che l’ambiente è un bene comune e l’importanza di un contributo per la sua difesa e la salvaguardia. Questa tutela e valorizzazione degli ambienti naturali, inoltre, garantisce una presenza di selvaggina stanziale, agevolando allo stesso tempo la sosta e la riproduzione della fauna selvatica migratoria.

Gli interventi nella provincia di Taranto potranno essere gestiti e supportati da volontari che fanno parte di altre associazioni venatorie, ambientaliste, agricole e anche comuni cittadini che abbiano intenzione di partecipare. Per quel che riguarda la presentazione delle istanze, poi, bisognerà tenere conto delle disponibilità finanziarie che verranno deliberate dal Comitato di Gestione dell’ATC, con un importo massimo che non potrà superare i 5mila euro.

A tutti i rappresentanti delle associazioni che avranno intenzione di partecipare alle Giornate Ecologiche saranno consegnati dei materiali specifici almeno otto giorni prima della data scelta. Si tratta di manifesti per pubblicizzare l’evento, guanti e sacchetti per la raccolta dei rifiuti e una bandiera con il simbolo dell’Ambito Territoriale di Caccia pugliese. In aggiunta, una volta conclusa la giornata ecologica, allo stesso ATC verrà consegnata la documentazione fotografica, la localizzazione dal punto di vista cartografico e una breve descrizione della giornata e delle caratteristiche ambientali dell’area oggetto della pulizia (in particolare la vegetazione, lo stato del degrado, gli eventuali inquinamenti, le alterazioni paesaggistiche e le cementificazioni).

Grazie ai documenti appena elencati e ai contributi economici, l’ATC tarantino avrà la possibilità di allestire una mostra che sarà presentata in occasione di una apposita manifestazione conclusiva. Lo scorso anno questo progetto ha avuto un successo importante. Nello specifico, i volontari si sono armati di pazienza e hanno raccolto i rifiuti più diversi destinati alla raccolta differenziata: la mole è stata superiore alle aspettative, ma l’incremento dei mezzi a disposizione ha consentito di raggiungere in modo determinato il traguardo ecologico. A questo punto si attende soltanto l’annuncio delle date vere e proprie dopo aver conosciuto i mesi in cui si svolgerà il progetto, così da organizzare tutto nel dettaglio.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here