“Benelli Arte” 2014, Concorso per studenti Accademia Belle Arti Urbino

0

Benelli per l'Arte“Benelli Arte” 2014, premiato il vincitore del concorso per studenti dell’Accademia Belle Arti di Urbino; l’opera vincitrice del primo premio esposta dinanzi alla Fabbrica.

Benelli Armi e Accademia di Belle Arti di Urbino, patrocinatori del Concorso “Benelli Arte”,  si sono incontrati giovedì 5 Giugno alle ore 12,00 nella nuova area verde dell’azienda, in via della Stazione 50, per la premiazione del quarto appuntamento artistico che unisce idealmente i due enti presieduti rispettivamente dal Cavaliere del Lavoro, Ing. Luigi Moretti e dall’On. Giorgio Londei. In questa oasi dedicata all’arte, realizzata in meno di quaranta giorni nella zona antistante la Fabbrica, è stata installata infatti l’opera vincitrice del concorso, riservato agli studenti dell’Accademia. Autore della realizzazione – una fionda in bronzo che punta a un leone sull’ingresso della fabbrica – è Gian Martino Cecere, che la Giuria, composta da professionisti del mondo Benelli e da docenti dell’Accademia, ha classificato al primo posto. L’opera è intitolata il “Coraggio” e interpreta liberamente il mito di Davide e Golia.

Al secondo posto si è classificato Francesco Lupo con l’opera “Oltre”, mentre il terzo posto è stato attribuito a Annalisa D’Annibale con “Untitled”. Alla premiazione prenderanno parte numerose autorità di Urbino e della Provincia: oltre all’Ing. Moretti ed all’On. Londei la Vicepresidente dell’Accademia Cecilia Casadei, il Direttore Sebastiano Guerrera, il Responsabile Amministrativo Massimo Castellucci, il Prof. Giovanni Battista Sartore, il Sindaco di Urbino Franco Corbucci, l’Architetto Marco Gaudenzi, i Direttori Benelli al completo con il curatore del progetto l’Ing. Massimiliano Nobile e una folta rappresentanza di amministratori, quadri, l’RSU aziendale nonché i principali media della zona.

Benelli per l'Arte - Primo Premio

Il Premio “Benelli Arte” è stato lanciato nell’aprile 2009 per iniziativa della Benelli Armi in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Urbino. Il bando del primo concorso a cura dell’Ingegnere Armida Oradei e del Professore Pino Mascia, prevedeva la realizzazione di un’opera in due pannelli di notevoli dimensioni incisa col laser. Tra i vari progetti pervenuti la commissione artistica aveva scelto il lavoro dell’allievo Antonio Rastelli intitolato “Sogno mutevole di un impavido ma ingenuo principe azzurro”. L’opera, rappresentativa del racconto poetico filtrato attraverso un’immagine simbolica del rospo e della rana, è stata collocata all’ingresso della mensa Benelli, visibile anche in notturna grazie ad una retroilluminazione che gioca sulla duplicità delle superfici trattate, dove la parte forata che forma lo scuro diurno, diventa luce nel notturno.

Il bando successivo ha riguardato la realizzazione di un’opera scultorea in bronzo alta 3 metri  sul tema: “La caccia ideale e il suo ambiente”. L’opera vincitrice, realizzata da Annalisa D’Annibale e avente per titolo “Particolare di un fucile Benelli” è stata posizionata nello spazio verde di fronte alla mensa aziendale. Il vincitore del primo premio del concorso 2012 sul tema “La Natura e il Viaggio” e intitolato “Il Falconiere e l’ aquila” è invece custodito nella sala “Vinci” della Benelli.

E’ con entusiasmo che Benelli prosegue il proprio sostegno all’arte accanto delle istituzioni del territorio di Urbino, una collaborazione così proficua tanto da creare un logo artistico ad hoc da esibire in tutte le occasioni in cui Benelli e Accademia di Belle Arti condivideranno progetti comuni, creando un binomio di arte e industria dove eleganza e design prendono forma nelle opere d’arte.

17 giugno 2014

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here