Beretta Sovrapposto Lusso SL3

Beretta SL3 - Un sovrapposto che traccia la nuova linea del lusso Beretta, con soluzioni prima tecniche, poi estetiche all’avanguardia.

0
Sulla cartella di destra sono raffigurati tre germani in volo
Beretta SL3
Beretta SL3. Sulla cartella di destra sono raffigurati tre germani in volo

Presentato a Norimberga in occasione di IWA, Beretta SL3 è il nuovo fucile che rappresenta il ponte fra i fucili da caccia della linea Premium e quella dei fucili Lusso Beretta, realizzato a mano dagli armaioli del Gun Service Beretta di Gardone Val Trompia. Fin dal primo momento si può ammirare la linea filante e ispira subito un impressione di estrema agilità e maneggevolezza, caratteristica basilare per un fucile da caccia. Avvicinandoci all’arma si nota subito la grande accuratezza degli accoppiamenti fra parti metalliche e legni, una bascula molto compatta e bassa che fa immaginare subito che al suo interno si celi qualcosa di nuovo, impreziosita dalle cartelle lunghe che contribuiscono a snellirne il disegno. Per i legni Beretta non ha lesinato in qualità, per l’SL3 è stato scelto del noce selezionato grado 4, finito a olio e senza zigrino su pistola e asta, l’unico zigrino si trova sulla pala del calciolo che in questo caso è tirato a filo integrato nel calcio. Chiaramente Beretta prevede la possibilità di realizzare calci su misura a pistola, inglesi o principe di Galles,  opportunità offerta su tutta la gamma lusso dei fucili Beretta.

Beretta SL3
Le quattro finiture disponibili, ghiaccio, caccia, floreale, inglesina

Il cuore dell’SL3 è sicuramente la bascula, derivata direttamente dal fucile top di gamma, il mitico SO10, ci troviamo di fronte ad una chiusura con tre punti di ancoraggio, i perni cerniera, i ramponcini di rinforzo sul tubo inferiore e i tasselli di bloccaggio posizionati all’altezza della canna inferiore, subito sotto gli ejector, un sistema che consente la realizzazione di una bascula bassa e dalle dimensioni contenute. L’SL3 in fase di collaudo, per verificarne la resistenza, è stato sottoposto allo stress di oltre 11.500 cartucce magnum. Anche il gruppo scatto è stato realizzato ad hoc per l’SL3, un sistema boxlock con le molle a lamina per uno scatto fluido e preciso, derivato dai prestigiosi fucili da tiro a volo Beretta.

 Il monogrillo selettivo con il comando posto sul cursore della sicura consente la scelta della canna con cui esplodere il primo colpo. Le cartelle lunghe, perfettamente accoppiate con il legno del calcio, sono impreziosite dalle incisioni realizzate con la più moderna tecnologia premium di Beretta: un laser a 5 assi, in grado di incidere superfici arrotondate con una perfetta continuità del disegno. È possibile scegliere tra tre diversi temi disegnati dai Maestri Incisori Beretta, scene caccia, come nel fucile di questa prova, inglesina e floreale rinascimentale. È anche disponibile una versione a specchio, che richiede ore di lucidatura a mano su ogni superficie. Il risultato è un look sorprendente e contemporaneo che enfatizza il design fluido di questo fucile.

Beretta SL3
Il laser a 5 assi lo ha reso irresistibile

Le canne Steelium disponibili in quattro diverse lunghezze da 67 a 81 cm, sono caratterizzate dall’esclusivo acciaio trilegato Beretta (Ni, Cr, Mo), la foratura profonda, il processo di martellatura a freddo e la successiva distensione sotto vuoto. Il profilo interno delle canne OptimaBore HP, con foratura 18,6 e gli strozzatori Optima Chocke HP, è stato specificamente progettato per fornire rosate eccellenti con ogni tipo di pallini, dal piombo, all’acciaio alle altre alternative presenti sul mercato. L’asta dalla linea affusolata contiene la croce con i perni per l’armamento del meccanismo di scatto e il caricamento degli estrattori, l’auget, anch’esso finemente inciso, è posto al centro dell’asta, come su tutti i sovrapposti Beretta. Non ultima la dotazione, una valigetta in canvas e pelle realizzata a mano interamente in Beretta con il logo dei Premium Gun quale cerniera di apertura, al cui interno si trova un astuccio in pelle in cui sono riposti gli strozzatori e la loro chiave.

Beretta SL3
Ejector pronti e ben sincronizzati

Naturalmente, viste le premesse, la curiosità di provare l’SL3 era tanta, pertanto quando mi si è presentata l’occasione non mi è parso vero. Essendo ormai aprile abbiamo optato per un campo di tiro a volo, personalmente non amo cacciare fuori stagione, il Tav prescelto è stato Concaverde a Lonato del Garda, uno degli stand più belli del nostro paese.

Provando un fucile da caccia ci siamo recati al campo n. 12, dove si trova la pedana di Compak Sporting. Il nostro fucile era nella versione con canne da 71 cm, strozzatori e incisioni con scene di caccia. L’impressione è stata quella di un fucile e molto snello, la linea filante è stata confermata dalla velocità di acquisizione del bersaglio, senza per questo superarlo o volarlo, poiché nonostante fosse un fucile da caccia non portava a strappare, situazione tipica di fucili leggeri ma non perfettamente bilanciati.

Beretta SL3
Il fucile all’interno della sua valigetta

In un primo momento ero scettico sulla mancanza di zigrino, ma probabilmente per la generosa pistola e la linea dell’asta, non ho avuto problemi nella presa in fase di sparo, comunque a richiesta, per chi lo desiderasse, è possibile realizzare lo zigrino e volendo anche il calcio su misura. Indubbiamente con questa bascula, rispetto agli SO e Ase, il fucile è più fluido e con miglior visibilità laterale. L’SL3 mi ha letteralmente entusiasmato, sia per le soluzioni tecniche, per la linea e per la facilità di sparo, un grande fucile a tutti gli effetti che si posiziona su una fascia di prezzo, sicuramente non per tutti, ma possibile per i cacciatori più esigenti che amano utilizzare un fucile di lusso.

SCHEDA TECNICA

Fabbricante                                            Fabbrica d’Armi Pietro Beretta

Sito internet                                           www.beretta.com

Modello                                                  SL3

Tipo                                                        Sovrapposto Boxlock

Calibro                                                   12

Camera                                                 76 magnum

Canne                                                   Steelium Optima Bore HP

Lunghezze canne                                 cm 67, 71, 76, 81

Diametro in asta                                   18,6 (strozzatori) 18,4 (strozzature fisse)

Strozzature                                           5 inclusi interni OCHP / strozzature fisse ****/***

Pallini acciaio                                        solo con strozzatori OCHP

Bindella superiore                                 piatta ventilata

Bindelle laterali                                     piene

Mirino                                                    sferico in alpacca

Bascula                                                 acciaio temprato

Incisione                                                Floreale/ Scene caccia/Inglesina/Specchiato

Tecnologia incisione                              Laser 5 assi

Scatto                                                    monogrillo selettivo

Molle cani                                              a lamina

Sicura                                                    automatica o manuale a scelta

Calci disponibili                                     mezza pistola/principe di Galles/inglese/inzoccato

Pieghe                                                   35/56 o 38/60

Deviazione                                            destra o sinistra

Calciolo                                                 tirato a filo

Astina                                                    sottile da caccia

Croce                                                    in acciaio con auget e leva molla integrale

Prezzo di listino                                    € 19.999, versioni incise / € 24.000 Versione ghiaccio

5/5 (6)

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here