Caccia agli Ungulati in Toscana da Brunelli..

0

Caccia agli Ungulati in Toscana: Il fascino della caccia in Toscana, fra ungulati, buona tavola e ottima compagnia.

I viaggi venatori sono sempre apprezzabili: consentono di scoprire realtà nuove, e aiutano il cacciatore a vivere esperienze indimenticabili. Ma quando si possono organizzare queste fughe dalla realtà di tutti i giorni verso le meravigliose periferie toscane, tutto assume un fascino diverso.

Probabilmente è proprio per questo che l’Azienda Agricola Brunelli ha deciso di sorgere a ridosso delle belle colline fiorentine, in località Marciola. Si tratta di una bella tenuta ampia 597 ettari, gestita a conduzione familiare e con attenzione per le tradizioni e per i luoghi.

Tutta abbracciata e punteggiata da boschi di querce, di pini, da vigne e da oliveti, il territorio è armonicamente umanizzato, ma si dimostra ideale anche per la sopravvivenza di numerosi selvatici che vivono a pochi passi dai terreni agricoli.

Frequentata in ogni periodo dell’anno dagli estimatori della Toscana, l’Azienda Agricola è ben conosciuta dai cacciatori, per i quali sono messi a disposizione ampi terreni ospitati dall’Azienda Agrituristica Venatoria Roveta, in collaborazione con quella Brunelli. All’interno di questa riserva venatoria il cacciatore potrà dare battaglia a cinghiali e a daini, e su richiesta si potranno organizzare battute di caccia per altri tipi di ungulati.

Fra le particolarità degne di nota dell’azienda venatoria, c’è la possibilità di richiedere, a seconda delle proprie potenzialità fisiche, territorio più o meno impegnativi che pur comunque immergono il cacciatore in ambienti selvatici e attraenti, esattamente come piacciono al cinghiale. Questi territorio infatti sono tutti abitati da grossi gruppi di cinghiali, che hanno trovato un territorio ed un habitat perfetto per la loro sopravvivenza.

I cacciatori ospiti dell’azienda venatoria, saranno in tutto e per tutto, dall’arrivo alla partenza, seguiti dal responsabile del settore venatorio che guiderà nella scoperta della tenuta, ma soprattutto accompagnerà durante la battuta al cinghiale, vero fiore all’occhiello dell’azienda.  Le battute potranno essere organizzate in gruppo, ma si potrà pensare anche a battute di caccia in solitaria, e immergendosi nella macchia boschiva, non sarà improbabile incontrare daini, cervi e mufloni.

Non solo si potrà praticare la caccia stanziale e al fagiano, ma per gli appassionati, si potranno organizzare anche delle belle e divertenti giornate di caccia con l’arco.  Per questo genere di attività è messo a disposizione un particolare territorio, dove si potrà dare la caccia ai cinghiali o ai daini con particolare soddisfazione, protagonisti di una sfida davvero eccitante.

L’azienda venatoria sarà inoltre capace di dare ospitalità anche per la notte ai frequentatori della riserva. La casa di caccia della Roveta è stata infatti ristrutturata di recente, dotata di tutti i comfort utili per una permanenza a cinque stelle. 

Stanze accoglienti, ma specialmente un bel ristorantino interno alla struttura, renderanno al vostra vacanza davvero indimenticabile: i piatti serviti saranno tipici della tradizione contadina locale, e i vini, secondo la buona tradizione toscana, saranno corposi e profumati.

Inoltre, per il pernotto sarà possibile scegliere di alloggiare in agriturismo, in residence o in hotel.

Non meno importante la possibilità offerta, durante la chiusura della caccia, di addestrare il proprio cane all’interno della riserva.

In 4 recinti si potrà insegnare al cane la seguita del cinghiale, grazie alla presenza di mute ormai esperte, mentre in altri 6 recinti si potrà iniziare il proprio cane alla seguita della lepre.

Per maggiori informazioni: https://www.agricolabrunelli.it/ .

 

3/5 (1)

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here