Caccia alla beccaccia in Crimea, viaggio indimenticabile nella riserva Montefeltro

Il paesaggio incontaminato della Crimea è l'ambientazione perfetta per vivere l'esperienza della caccia alla beccaccia insieme alla Montefeltro Tour Operator

0
Italia e Romania
caccia alla beccaccia
Due magnifici setter inglesi in ferma su una beccaccia

I colori, i profumi e la vegetazione ci raccontano di un territorio dalla naturale vocazione venatoria. E’ qui che la Regina del bosco decide di fare la sua prima sosta dopo aver abbandonato la Siberia e la Russia. Ed è proprio qui che la Montefeltro Tour Operator accompagna i cacciatori nel loro sogno ad occhi aperti. Affiancati dai loro fedeli cani da ferma potranno misurarsi con l’attività venatoria per eccellenza: la caccia alla beccaccia.

Il fascino del territorio ricco di boschetti con territori umidi e collinari coperti da una ricca vegetazione è indescrivibile. I sentieri rocciosi e ripidi si tuffano e si fondono con il Mar Nero. L’incanto della riserva Montefeltro è impareggiabile quando i tipici colori autunnali diventano più nitidi e pittoreschi. Il rosso del fogliame, l’odore del bosco incontaminato e le temperature sono mitigate dal “mare ospitale” che appare in lontananza e che rende l’esperienza unica e indimenticabile.

viaggio di caccia
Viste sconfinate dalla Jeep durante il nostro soggiorno venatorio

Ed è proprio all’interno di questo paesaggio incontaminato che si nasconde la beccaccia. La Montefeltro tra ottobre e dicembre organizza tour venatori in cui il cacciatore potrà tentare di stanare la Regina dei boschi. Il volatile dal piumaggio mimetico ama la solitudine e l’isolamento. Proprio per le particolari caratteristiche fisiche e per l’atteggiamento diffidente è difficile riuscire ad avvistarla anche quando è in volo. Elegante e furtiva, non sempre si è in grado di sentire l’impercettibile battito delle ali. Questo carattere le fa amare particolarmente la notte quando è più probabile riuscire ad avvistarla. Il crepuscolo è l’orario prediletto dalla Regina per andare in cerca di cibo. Particolarmente diffidente, è difficile riuscire a coglierla di sorpresa. L’udito e l’olfatto sviluppati fanno si che il volatile riesca a sfuggire agli appostamenti del cane da ferma più esperto.

caccia in crimea
I boschi della Crimea e l’abbondanza di selvatici la rendono una tra le mete più sognate da ogni cacciatore.

La ricerca, l’attesa, l’emozione dell’avvistamento e la cattura sono esperienze da provare almeno una volta nella vita. Le distese di boschi, gli altipiani, i burroni e la fitta vegetazione, richiedono una certa preparazione fisica. Anche se il fisico verrà messo a dura prova, la magia e l’incanto dell’esperienza ne vale la pena. Per questo la Montefeltro Tour Operator non poteva non includere la Crimea tra i suoi itinerari di caccia. L’azienda sempre attenta alle necessità dei viaggiatori, assisterà i cacciatori in ogni fase del viaggio. Guide esperte accompagneranno e affiancheranno gli appassionati in ogni uscita. Inoltre per chi preferisce viaggiare leggero senza l’ingombro del fucile, l’azienda provvederà a fornire quello più adatto ad ogni esigenza.

pointer in ferma
Pointer in ferma sulla regina del bosco, sua maestà la beccaccia.

Non resta che abbandonarsi al paesaggio incontaminato della Crimea è vivere l’esperienza irripetibile della caccia alla beccaccia insieme alla Montefeltro Tour Operator.

5/5 (5)

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here