Caccia in deroga, in Veneto si vota la mozione contro il parere dell’ISPRA

La Regione Veneto potrebbe essere in questo modo impegnata ad applicare le deroghe nel corso della stagione 2017-2018.

0
Lombardia

Caccia in derogaI cacciatori veneti sono piuttosto attivi in queste ultime settimane, con incontri e riunioni per fare il punto sull’attuale situazione dell’attività venatoria regionale. A Vicenza, poi, il consigliere regionale Sergio Berlato ha illustrato una iniziativa che comincerà a prendere corpo proprio nel corso della giornata odierna, martedì 27 giugno 2017. Si tratta della mozione presentata dallo stesso Berlato per evitare di essere vincolati al parere obbligatorio dell’ISPRA, l’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale.

Il testo è stato presentato a maggio e oggi ci sarà il voto, in modo da impegnare la Regione Veneto per quel che riguarda eventuali pressioni sul governo nazionale per la caccia in deroga. In caso di voto favorevole la Conferenza Stato-Regioni sarà sollecitata a ripartire in tempi rapidi il numero dei capi che possono essere prelevati per ogni specie tra le regioni italiane che sono interessate proprio alle deroghe.

La ripartizione doveva essere ultimata entro lo scorso 10 giugno, come previsto dalla normativa attualmente in vigore. La Regione Veneto, inoltre, sarà impegnata con questa mozione ad applicare la caccia in deroga per la stagione venatoria 2017-2018.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here