Caccia in deroga: Prato, caccia allo storno, obbligo consegna tesserino

Caccia in deroga: Prato, per quanto concerne la caccia allo storno la Provincia ricorda l’obbligo per tutti i cacciatori di consegnare le pagine del tesserino venatorio segnalando i capi abbattuti.

0
Deroga per gli storni
Storno - Sturnus Vulgaris
Storno – Sturnus Vulgaris

Caccia allo Storno. A tutti i cacciatori si ricorda che è necessario comunicare all’ufficio caccia della Provincia di residenza il numero di capi di storno abbattuti in deroga entro il 12 novembre 2015.

Entro il 31 gennaio 2016 è invece obbligatorio consegnare le pagine del tesserino venatorio dedicate al prelievo in deroga di storni e piccioni.

La Provincia ricorda inoltre che la caccia allo storno è consentita solo nei vigneti, negli uliveti e nei frutteti a maturazione tardiva e in un raggio di 100 metri da essi, in presenza del frutto pendente e negli appezzamenti in cui sono in atto sistemi dissuasivi incruenti a protezione delle colture. La delibera regionale di autorizzazione indica complessivamente in 2700 il numero di capi di storno prelevabili per la provincia di Prato nella stagione venatoria 2015.

La comunicazione può essere fatta recandosi negli uffici del servizio caccia della Provincia in via Ricasoli 35 nei seguenti orari: lunedì, mercoledì, venerdì ore 9-13. Oppure per mail ai seguenti indirizzi di posta elettronica: nsani@provincia.prato.it e idiiulio@provincia.prato.it.
Per maggiori informazioni rivolgersi al servizio caccia, tel. 0574 534418.

( 8 novembre 2015 )

Provincia di Prato

 

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here