Lombardia, il tesserino venatorio verrà spedito a casa dal 2019

La proposta dell'assessore all'Agricoltura, Fabio Rolfi, è stata accolta dalla giunta regionale per la prossima stagione.

0
Tesserino venatorio

Tesserino venatorioSu proposta dell’assessore della Regione Lombardia all’Agricoltura, Fabio Rolfi, è stato approvato un provvedimento da parte della stessa giunta che riguarda i cacciatori e la stagione venatoria 2019-2020. Si tratta di una novità di un certo rilievo, visto che il tesserino venatorio verrà inviato direttamente a casa delle persone interessate tramite un apposito servizio postale.

Rolfi ha così commentato il voto appena descritto: “Abbiamo accolto una richiesta da tempo avanzata dal mondo venatorio, soprattutto in provincia di Brescia e di Bergamo. Con questo intervento miriamo a superare incombenze burocratiche e disguidi. Ci sono state infatti diverse problematiche nella distribuzione avvenuta attraverso gli enti locali. Scegliamo in questo modo una via molto semplice, uniforme e senza intermediari che consentirà al cacciatore, che già paga le tasse regionali, di avere direttamente a casa il tesserino, un titolo funzionale all’attività di caccia.

Dall’altro lato togliamo una incombenza anche agli enti locali. La Regione Lombardia prosegue nel lavoro di semplificazione per favorire l’attività venatoria e ridurre la burocrazia”. L’obiettivo è dunque quello di rendere la vita più facile ai cacciatori che risiedono in territorio lombardo, in modo da evitare situazioni spiacevoli e controversie che sono di difficile risoluzione.

5/5 (2)

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here