Caccia in Veneto, FIDC chiede una integrazione al calendario per l’allodola

La richiesta riguarda i possessori di richiami vivi: l'associazione ha preso spunto da un recente provvedimento della Regione Lombardia.

0
Lombardia

Caccia in VenetoIl Presidente della Federcaccia Veneto Flavio Tosi in una nota trasmessa all’Assessore Giuseppe Pan in data odierna, ha presentato una richiesta di integrazione al calendario venatorio 2018-2019 per quanto riguarda il carniere per la specie allodola per i possessori di richiami vivi della stessa specie. Ecco cosa ha scritto a tal proposito l’associazione venatoria: “Presentiamo richiesta di integrazione del carniere per la specie allodola, per i possessori di richiami vivi della stessa specie.

Tale richiesta viene fatta alla luce anche di quanto disposto dalla Regione Lombardia che ha portato il prelievo massimo giornaliero a 20 capi e quello stagionale a 80 per i possessori stessi. Per tutti i restanti cacciatori è rimasto uguale il prelievo di dieci capi al giorno e 50 annuali.

Il provvedimento della Regione Lombardia, emanato con parere favorevole dell’ISPRA, dimostra che la nostra proposta è realizzabile, in piena armonia col Piano di Gestione Nazionale dell’Allodola, e in accordo con l’ISPRA, annullando il rischio di ricorsi. Ricordiamo che è possibile aumentare il carniere giornaliero a 20 capi per tutti i cacciatori senza chiedere alcun parere. Come sempre rimaniamo a disposizione per supportare la Regione Veneto con adeguate motivazioni tecnico scientifiche“. A questo punto non si può che attendere la risposta di Pan in merito.

5/5 (1)

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here